Minori adescati online e violentati

Calabria
@ANSA
1164172befdc1678f80b09303c7aa63a

Indagine condotta da Polizia postale di Reggio Calabria

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 7 DIC - Un operaio residente in provincia di Reggio Calabria é stato arrestato dalla polizia postale con l'accusa di avere violentato alcuni minori che aveva adescato online utilizzando i social network. L'arresto é stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica di Reggio Calabria. "Gli inquirenti hanno accertato - é detto in una nota della Questura di Reggio Calabria - che, dietro l'apparente normalità familiare e lavorativa, si celava la personalità di un adescatore seriale di adolescenti che, approfittando delle opportunità di anonimato offerte dal web, mentiva sulla propria identità al solo fine di ingannare gli interlocutori, inducendoli ad inviargli proprie immagini intime e compromettenti e poi minacciarli al fine di concordare incontri reali nel corso dei quali consumare atti sessuali. Le indagini si sono rivelate complesse in quanto l'operaio esercitava una fortissima influenza psicologica sulle vittime".
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24