Il 4 ottobre è la Giornata mondiale degli animali: come è nata e quali sono i suoi scopi

Ambiente
Comedy_Wildlife_3

L'edizione di questo 2020 sarà la numero 89 da quando l'evento è stato istituito nel 1931. La scelta della data non è casuale in quanto cade nel giorno in cui si celebra anche San Francesco d'Assisi, santo patrono degli animali

Tutti gli anni il 4 ottobre si celebra la Giornata mondiale dedicata agli animali. Questo evento è stato istituito a partire dal 1931 e cade nel giorno in cui si festeggia anche San Francesco d'Assisi, santo patrono degli animali. L'evento, giunto in questo 2020 alla sua 89esima edizione, ha come obiettivo la sensibilizzazione sulla salvaguardia degli esseri viventi, con una attenzione particolare nei confronti delle specie a rischio.

Alle origini dell'evento globale

approfondimento

Giornata internazionale del cane 2020, le razze più curiose. FOTO

Nonostante la prima edizione della Giornata mondiale dedicata agli animali risalga al marzo del 1925, è nel maggio del 1931 che questo evento viene riconosciuto universalmente. La decisione viene presa nel corso di un congresso sulla tutela degli animali tenutosi in Italia, a Firenze. Viene accettata all'unanimità la scelta di far cadere la Giornata ogni anno il 4 ottobre. Promotore principale dell'iniziativa è lo scrittore ed editore tedesco Heinrich Zimmermann. L'evento è stato legato alla figura di San Francesco, soprattutto per la leggenda lui accostata: il santo patrono, infatti, sarebbe stato in grado di parlare con gli animali.

La filosofia della manifestazione

L'obiettivo originario della kermesse era quello di tutelare le specie a rischio estinzione. Con gli anni, però, la manifestazione ha assunto anche altri significati, complementari al proposito iniziale. Tra questi, l'idea di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza degli animali e della loro tutela attraverso lo sviluppo di una "cultura compassionevole che si nutra di riforme legali e progressi sociali per rendere questo mondo un luogo più giusto per tutte le creature viventi". L'impatto dell'azione umana sugli animali, infatti, è significativo e può influenzare profondamente la loro esistenza. Ecco perché è fondamentale che il loro status venga riconosciuto, ma anche che si traduca in una efficace azione di salvaguardia.

Altri eventi legati alla Giornata mondiale degli animali

approfondimento

È il World Cat Day: 10 curiosità sul mondo dei gatti

A partire dalla Giornata mondiale degli animali, che ingloba tutte le specie del nostro pianeta, sono stati organizzati altri eventi dedicati, ma legati comunque a questo macrotema. Ad esempio, ogni anno il 24 aprile si celebra la Giornata mondiale degli animali da laboratorio, mentre il 3 marzo viene dedicato alla fauna selvatica. Ma la Giornata mondiale del 4 ottobre è l'unica che ancora oggi comporta una mobilitazione globale e coinvolge associazioni animaliste e ambientaliste in tutto il mondo. La partecipazione a questo evento, infatti, è cresciuta di anno in anno, fino a raggiungere un picco di circa mille eventi distribuiti in 100 Paesi diversi. Dal 2003 della sponsorizzazione e organizzazione della Giornata se ne occupa la Fondazione Naturewatch, associazione benefica finalizzata alla tutela degli animali con sede nel Regno Unito.

Ambiente: I più letti