Climate Live, domani il secondo concerto a Stoccolma e Greta diventa virale sul web. VIDEO

Ambiente

Il primo appuntamento ha visto l'attivista svedese ballare e cantare 'Never gonna give you up' di Rick Astley. L'obiettivo anche per l'evento di domani rimane la firma del 'Global Climate Live Petition': la petizione che sarà consegnata ai leader mondiali alla Cop26

Domani, 23 ottobre, ci sarà ancora ‘Climate Live’ a Stoccolma. Migliaia erano le persone presenti al primo lo scorso 16 ottobre. In milioni hanno visto l’attivista svedese Greta Thunberg duettare con il suo collega e connazionale Andreas Magnusson. Un miliardo le persone che conoscono le parole di ‘Never gonna give you up’. L’obiettivo rimane uno solo: raccogliere il numero più alto di firme possibile per la ‘Global Climate Live Petition’, la petizione che sarà consegnata ai leader mondiali alla Cop26 di Glasgow.

"Per cambiare tutto, abbiamo bisogno di tutti"

leggi anche

Clima, sciopero globale: manifestazione studenti a Palermo

Difficilmente Rick Astley poteva immaginare nell’estate del 1987 che la sua canzone potesse essere un giorno cantata da dei giovani a Stoccolma in un evento dedicato alla lotta al cambiamento climatico. Era durante il primo dei due concerti organizzati nella capitale svedese dal movimento Fridays for future che Greta è salita nuovamente sul palco con un microfono in mano. Questa volta, però, non ha solo sollecitato i suoi coetanei a studiare e interrogarsi sulle sorti del nostro pianeta con un discorso. Con un po’ di timidezza iniziale ha iniziato, invece, a ballare sulle note della celebre canzone di Astley e insieme ad Andreas a cantare a squarciagola. Lo spirito di unità e la sensibilizzazione posso essere incentivati anche attraverso la musica e il fatto che questo video sia diventato virale ne è una prova. Greta si è messa in gioco e questo non è passato inosservato sul web. Lo stesso Astley ha retweetato uno dei tanti video che hanno iniziato a circolare sul web complimentandosi e ringraziando l’attivista svedese. La fondatrice del ‘Climate live’, la ventenne Frances Fox del Regno Unito, ha dichiarato: "Il punto centrale di ‘Climate Live’ è dare il microfono ai giovani nei Paesi oggi più colpiti dai cambiamenti climatici, in modo che possano dire al mondo come le loro vite sono influenzate dagli eventi climatici". Come ripete spesso Greta: “Per cambiare tutto, abbiamo bisogno di tutti”.

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24