Smog, nel Bacino Padano il blocco per le auto diesel Euro 4 slitta a gennaio 2021

Ambiente
©Ansa

Lo stop era in programma per ottobre ma, a causa dei problemi legati alla pandemia da Coronavirus, partirà con il nuovo anno. Ci saranno quindi 3 mesi in più di circolazione per queste vetture in Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Veneto. La decisione è stata presa dopo la videoconferenza del 16 settembre al Tavolo Aria tra i rappresentanti dei Comuni e delle Province interessati dalle limitazioni

Il blocco delle auto con motore diesel Euro 4 nel Bacino Padano slitta dall’1 ottobre 2020 all’ 1 gennaio 2021, a causa dei problemi legati alla pandemia da Coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE). Ci saranno quindi 3 mesi in più di circolazione per queste vetture in Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Veneto, come è stato stabilito dopo la videoconferenza del 16 settembre al Tavolo Aria tra i rappresentanti dei Comuni e delle Province interessati dalle limitazioni.

Riduzione delle emissioni per via del lockdown

approfondimento

Auto elettrica, governo studia un bonus fino a 18mila euro per il 2021

Il lockdown degli scorsi mesi ha portato a una riduzione complessiva delle emissioni, mentre le limitazioni sull’utilizzo dei mezzi pubblici hanno costretto una parte dei lavoratori a utilizzare i mezzi privati. “In particolare il riferimento è alla riduzione delle emissioni complessive rispetto all’ordinario dovuta al lockdown e al persistere dello stato di emergenza fino al 15 ottobre”, ha spiegato l'assessore lombardo all'ambiente e al clima, Raffaele Cattaneo, “inoltre vi è l’incertezza economica, i vincoli legati all’uso del trasporto locale e la persistenza dello smartworking”.

Le misure per compensare il prolungamento delle vetture diesel Euro 4

Altre misure andranno comunque a compensare il prolungamento dell’utilizzo delle vetture diesel Euro 4, in caso di superamento delle soglie di smog nell’autunno/inverno 2020. “Bisogna, per esempio, ragionare sugli impianti di riscaldamento”, ha detto ancora Cattaneo, anticipando che “saranno introdotti incentivi per la sostituzione degli impianti di riscaldamento a biomasse più inquinanti”. Ma si parla anche di un “inserimento dello smartworking come misura di limitazione temporanea”.  Cattaneo ha poi sottolineato che in Lombardia Move-In - la scatola nera 'antismog' lanciata dalla Regione - "sta funzionando. La deroga chilometrica che rappresenta un'alternativa effettiva al blocco totale. A un anno dall'avvio del progetto il totale delle adesioni si attesta a 14 mila veicoli,  il 79% dei quali sono euro 3 diesel, il 14% per gli euro 2 diesel e il restante 7% suddiviso tra Euro 1 diesel, Euro 0 benzina e diesel".

Ambiente: I più letti