Coronavirus Canada: manca il bambù, lo zoo di Calgary rimanda in Cina due panda giganti

Ambiente
©Getty

La struttura non riesce più a procurarsi la pianta a causa dei voli cancellati e dei ritardi nelle spedizioni. Er Shun e Da Mao - questi i nomi dei due animali - torneranno nel loro Paese d’origine dopo sette anni. Nel 2013 erano stati prestati per celebrare i 10 anni di buoni rapporti tra Ottawa e Pechino

Lo zoo di Calgary, in Canada, ha deciso che rimanderà indietro due panda giganti che erano arrivati in prestito dalla Cina perché, a causa della pandemia di coronavirus, non riesce più a procurasi bambù fresco per nutrirli (CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE - LA MAPPA GLOBALE DEL CONTAGIO). A causa dei voli cancellati e dei ritardi nelle spedizioni di bambù, Er Shun e Da Mao - questi i nomi dei due panda - torneranno nel loro Paese d’origine, dove abbondano le forniture di questa pianta.

Il messaggio della struttura

approfondimento

Coronavirus, zoo negli Usa visitabile in auto. FOTO

“Il benessere degli amati animali viene sempre per primo”, si legge in una nota del parco.  Normalmente mangiano al 99% bambù, “circa 40 chilogrammi di bambù fresco al giorno e ora che sono stati cancellati i voli che portavano direttamente il bambù dalla Cina a Calgary la loro alimentazione è diventata un problema”. Quindi, “riteniamo che il posto migliore e più sicuro per la sopravvivenza di Er Shun e Da Mao in questo periodo complicato e senza precedenti sia dove il bambù è abbondante”. “Se non puoi portare il bambù dai panda, allora devi spostare i panda vicino al bambù”, la sintesi del messaggio.

Da sette anni in Canada

“È stata una decisione incredibilmente difficile da prendere, ma la salute e il benessere degli animali che amiamo e proteggiamo sono sempre la massima priorità”, ha affermato il direttore dello zoo, Clément Lanthier, secondo quanto riporta il Guardian. I due esemplari, femmina e maschio, erano arrivati in Canada nel 2013, prestati dalla Cina per celebrare i 10 anni di buoni rapporti tra Ottawa e Pechino. I due animali hanno trascorso diversi anni allo zoo di Toronto, dove Er Shun ha dato alla luce due gemelli nel 2015. Tre anni dopo sono stati portati tutti allo zoo di Calgary.

Ambiente: I più letti