Plastica, dopo Starbucks e McDonald’s anche Adidas annuncia una svolta

Le scarpe Adidas realizzate con plastica recuperata dagli oceani (foto: Adidas)
3' di lettura

Il colosso dell'abbigliamento sportivo si è impegnato a rendere più sostenibili a livello ambientale i suoi capi e ha promesso che entro il 2024 i prodotti saranno realizzati solo in plastica riciclata. SKY UN MARE DA SALVARE

Adidas starebbe lavorando per rendere i propri prodotti più sostenibili. Il colosso mondiale dell'abbigliamento sportivo ha dichiarato di voler utilizzare solo plastica riciclata entro il 2024. L'impegno, in particolare, sarebbe quello di eliminare la plastica "vergine", incluso il poliestere, come riporta il "Financial Times". Questo materiale, utilizzato per diversi capi, dalle magliette ai reggiseni sportivi, è molto popolare negli sportswear in quanto pesa poco e si asciuga rapidamente.

Adidas dice addio alla plastica "vergine"

Adidas ha già realizzato una linea di scarpe con plastica riciclata dai rifiuti degli oceani. Nonostante questo prodotto occupi ancora una piccola parte di mercato per quanto riguarda le vendite globali, la società tedesca prevede che gli acquisti saliranno a 5 milioni di paia, rispetto al milione venduto nel 2017. Lo scopo sarebbe quello di raggiungere quota 11 milioni entro il 2019. "Il nostro obiettivo - afferma Eric Liedtke, responsabile dei marchi globali di Adidas - è liberarci del poliestere vergine entro il 2024''. Adidas ha affermato, inoltre, di voler smettere di utilizzare plastica vergine in uffici, punti vendita, magazzini e centri di distribuzione. Questa mossa permetterebbe di risparmiare, secondo le stime dell'azienda, circa 40 tonnellate di plastica all'anno, a partire dal 2018. La multinazionale con sede principale in Baviera ha poi aggiunto che l'abbigliamento per la primavera-estate del 2019 conterrà circa il 41% di poliestere riciclato.

L'impegno delle multinazionali

Adidas non è la prima multinazionale ad impegnarsi nella riduzione dell'uso della plastica. Recentemente, anche Starbucks ha annunciato di voler eliminare le cannucce di plastica dai propri negozi dal 2020, mentre McDonald's starebbe sperimentando una strategia simile nel Regno Unito e in Irlanda. Non è da meno Ikea, che è stata la prima multinazionale ad impegnarsi a ritirare da tutti i suoi punti vendita, entro il 2020, i prodotti in plastica monouso.

Il riciclo della plastica

L'uso globale della plastica è aumentato di 20 volte negli ultimi 50 anni e si prevede che raddoppierà di nuovo nei prossimi 20 anni. Pur essendo un materiale economico e versatile, la plastica comporta un alto impatto ambientale. In più, a livello globale, solo il 14% della plastica viene raccolto per il riciclaggio. Si tratta di un tasso di riutilizzo di gran lunga inferiore ad altri materiali come la carta (58%), il ferro e l'acciaio (a quota 90%).

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"