Apple manda in pensione iPod Nano e iPod Shuffle. FOTO

Cupertino ferma le vendite di due dei suoi dispositivi di maggior successo, chiudendo un capitolo della sua storia iniziato nel 2005. Tra i lettori digitali resta ora in commercio il Touch, che avrà due sole versioni disponibili. LA FOTOGALLERY  
  • ©Getty Images
    I due iPod sono stati lanciati nello stesso anno: il 2005. A gennaio lo Shuffle, a settembre il Nano. Dopo 12 anni di onorata carriera, raggiungono in soffitta l'iPod Classico: il capostipite della gamma che è già stato ritirato nel 2014 - Apple fra trionfi e cadute: la fotostoria
  • ©Getty Images
    Il primo iPod Nano prende il posto dell'iPod Mini, la cui breve esperienza dura l'arco di un paio di stagioni, tra il 2004 e il 2005. Rispetto al predecessore, il nuovo modello ha dimensioni più contenute e, soprattutto, è molto più leggero grazie all'adozione della memoria flash - Steve Jobs, tutte le invenzioni del genio della Apple
  • ©Getty Images
    Cambia anche il formato: il Nano (nella foto la seconda generazione lanciata nel 2006) è più sottile e allungato rispetto ai modelli Mini e Classic. Ha anche uno schermo a colori, seppur con una gamma di toni ancora molto limitata, che permette di scorrere i titoli più facilmente - L'iPhone compie dieci anni
  • ©Getty Images
    Le generazioni di iPod Nano sono state (ormai si può parlare al passato) sette. La quinta viene ricordata per la vasta gamma di colori disponibili per i clienti - Sfida tra assistenti digitali: HomePod contro Echo e Google Home
  • ©Getty Images
    La forma allungata è stata un marchio di fabbrica dell'iPod Nano. Anche se non sono mancati esperimenti in altre direzioni: la terza generazione (nella foto) è più tozza (70 x 52 x 6,5 mm), mentre la sesta quasi quadrata (37,5 x 40,9 x 8,78 mm) - Apple presenta iOS 11, ecco le novità del sistema operativo
  • ©Getty Images
    Nella sesta versione non compare invece il controller frontale: lo schermo è touch. Si può agganciare agli abiti (come l'iPod Shuffle) ed è dotato di contapassi - Un modello dello storico Apple I venduto a "soli" 110mila euro
  • ©Getty Images
    Le generazioni dell'iPod Shuffle sono invece state quattro: la prima (nelle mani di Steve Jobs durante la presentazione del 2005) si indossa come una collana. Non ha display, i brani vengono infatti gestiti con una ghiera frontale - Come scattare delle belle foto con un iPhone
  • ©Getty Images
    Lo Shuffle permette di avviare la riproduzione, saltare la canzone e gestire il volume. Funzioni ridotte, ma anche un peso minimo (22 grammi nella prima generazione e appena 12,5 nella quarta) e un prezzo altamente competitivo (sotto i 100 euro) - Apple Watch resta senza le app di eBay, Amazon e Google Maps
  • ©Getty Images
    Anche lo Shuffle ha esplorato diversi formati, alternando versioni più snelle (come la prima e la terza) ad altre più compatte (la seconda e la quarta). L'ultima, più colorata, è quadrata: offre lo spazio solo per la ghiera di controllo - iPhone, in futuro la realtà aumentata? Nel frattempo si tinge di rosso
  • L'unico iPod superstite, a questo punto, è il Touch (lanciato nel 2007): divenuto ormai un piccolo iPhone, con la possibilità di connettersi, giocare e scattare foto. La disponibilità viene però ridotta da quattro a due versioni: da 32GB e da 128GB (foto: Apple)- Siri&Co: gli assistenti vocali si sfidano sulle lingue straniere