Nissan porterà i taxi a guida autonoma in Giappone nel 2020

Il prototipo Leaf della Nissan (foto: LaPresse)
2' di lettura

L'azienda ha annunciato una fase di test dei veicoli per il trasporto passeggeri entro marzo del prossimo anno. Lo scopo è rendere il servizio disponibile a tutti gli effetti in meno di tre anni

Nissan ha annunciato che entro marzo del 2018 porterà sulla strade del Giappone i taxi a guida autonoma per avviare una fase di test dei veicoli. Dell'iniziativa fa parte anche il suo partner commerciale DeNa, specializzato in tecnologie mobili. L'obiettivo della compagnia automobilistica nipponica sarebbe quello di avere cosiddetti 'robot taxi' operativi per il trasporto dei passeggeri entro i primi mesi del 2020, anno delle Olimpiadi a Tokyo.

Il servizio "Easy Ride"

Nissan e il partner commerciale DeNa effettueranno i primi test dei 'robot taxi' entro il mese di marzo, mettendo a disposizione due auto elettriche della linea Leaf a guida autonoma sulle strade di Yokohama, dove ha sede la casa automobilistica nipponica. I veicoli saranno equipaggiati con sensori, telecamere e un software per la guida autonoma sviluppato da DeNa. Lo scopo di Nissan in questa fase è coinvolgere i cittadini in qualità di passeggeri attraverso un'applicazione di prenotazione scaricabile su smartphone, come ha confermato a "Bloomberg" anche Kazumasa Fujita, manager del dipartimento di strategia aziendale di Nissan. Questi test dureranno circa due settimane e il servizio messo a disposizione si chiamerà "Easy Ride".

Verso Tokyo 2020

La collaborazione tra Nissan e DeNa è iniziata a partire dallo scorso gennaio proprio allo scopo di implementare un nuovo servizio di mobilità che sfruttasse le tecnologie della guida autonoma. I prossimi test in Giappone rappresentano il primo passo concreto nel progetto congiunto dei 'robot taxi'. I veicoli dovrebbero essere più avanzati rispetto all'attuale sistema semi-autonomo di Nissan noto come "ProPilot", che consente la guida automatizzata sulle autostrade a corsia singola. La compagnia automobilistica nipponica ha in programma di avere veicoli a guida autonoma operativi entro i primi mesi del 2020, anno nel quale, peraltro, andranno in scena le Olimpiadi a Tokyo.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo