Huawei Mate 10, cosa sappiamo del nuovo smartphone

Huawei presenterà il Mate 10 il prossimo 16 ottobre (Getty Images)
3' di lettura

Il 16 ottobre la casa cinese presenterà il suo top di gamma. Ma sono già state pubblicate alcune immagini in antemprima. Anche se la vera sfida sarà su prezzo e intelligenza artificiale

Il 16 ottobre Huawei si prepara a svelare il suo nuovo top di gamma: il Mate 10. La casa cinese punta a una diretta concorrenza con Samsung S8 e iPhone 8. Per ora il gruppo è riuscito mantenere riserbo sulle caratteristiche dello smartphone. Ecco le indiscrezioni più attendibili a una settimana dal lancio.

Display

Anche Huawei dovrebbe optare, come hanno fatto i concorrenti, per diverse versioni. Quella standard (che in casa Huawei si chiama Lite) avrà un display più contenuto, quella "Pro" più esteso. Le misure esatte però non sono ancora note. Il fratello maggiore dovrebbe però aggirarsi intorno ai 6 pollici, con una definizione da 2,880 x 1,440. Un'immagine scattata in una vetrina in allestimento in Cina (la cui autenticità non è certa) indica dimensioni ancora superiori: 6,2 pollici, molto vicino alle dimensioni del Samsung Galaxy Note 8.

Batteria

Per ciascuno dispositivo, ci dovrebbero essere tre "taglie" di memoria: 64, 128 e 256 GB. In caso di display così ampio, pare quasi obbligata l'adozione di un design privo di bordi (anche in questo caso un tratto in comune con i concorrenti) e un rapporto di 18:9 (che renderebbe il dispositivo più stretto e lungo e quindi più maneggevole). Un display così grande impatterà anche sul consumo di energia. Per questo Huawei sembra voler essere molto generoso, con una batteria da 4200 mAh. Anche se nell'immagine proveniente dalla vetrina cinese il cartellino indica 4000 mAh.

Colori

Secondo un'elaborazione grafica pubblicata da Evan Blass (uno degli specialisti in indiscrezioni tecnologiche più affermati), lo stile ricorda quello dei concorrenti. Il Mate 10 dovrebbe essere disponibile in tre colori (anche se la gamma potrebbe variare tra Lite e Pro): blu, nero e marrone. La novità sta in una banda più chiara che dovrebbe coprire l'area dedicata alle fotocamere.

Fotocamere

L'ambizione di Huawei si vede anche nel set di fotocamere. Ce ne sarà una doppia posteriore da 12 e 20 megapixel. Quella frontale, singola, sarà invece da 8 megapixel. Il gruppo cinese vanta, nello sviluppo del comparto, la collaborazione con Leica, marchio storico della fotografia.

Intelligenza artificiale

La battaglia con Apple e Samsung si gioca sui particolari. Ma, mai come questa volta, le differenze maggiori non stanno tanto nell'estetica quanto nella capacità di elaborazione. Durante l'Ifa 2017 di Berlino, mentre altri produttori presentavano nuovi smartphone, Huawei ha scelto una strada insolita: ha organizzato un evento per presentare un processore, il Kirin 970. Si è definito il primo vero esemplare disegnato per l'intelligenza artificiale. E, a quanto pare, non ha paura della concorrenza. Tanto che su Facebook Huawei ha preso in giro il riconoscimento facciale di Apple e invitato ad aspettare (con un gioco di parole che ricorda il melafonino) "The Real AI Phone". Cioè, "il vero smartphone con intelligenza artificiale".

Prezzo

Vista la presa in giro, anche sul Mate 10 dovrebbe esserci il riconoscimento facciale. Ma, a differenza di quanto fatto da Apple, dovrebbe esserci (sul retro) anche il lettore di impronte digitali: lo si vede nelle immagini pubblicate da Evan Blass. L'ultima previsione riguarda il prezzo. Se dovesse confermare la tradizione e i costi delle versioni precedenti, Huawei spingerà su un prezzo aggressivo. Intorno ai 750 euro per il Lite e agli 850 per il Pro.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24