Dalla domotica al nuovo Android, cosa aspettarsi da Google I/O 2017

4' di lettura

La conferenza degli sviluppatori si tiene a Mountain View dal 17 al 19 maggio. Massimo riserbo su cosa verrà presentato: secondo i rumors sarà lanciata l’ultima versione del sistema operativo Android. Spazio anche a migliorie per domotica e visori di realtà virtuale

Google I/O è uno degli eventi annuali più importanti per gli appassionati di tecnologia. L’edizione 2017 si tiene dal 17 al 19 maggio allo Shoreline Amphitheatre di Mountain View, in California. L’amministratore delegato di Google Inc. Sundar Pichai aprirà il programma con uno speech di un’ora e mezza. Il cartellone della conferenza degli sviluppatori è molto ricco e le novità attese sono tante. Ecco quali sono le principali, secondo quanto già inizia a circolare dai rumors sul web.

La nuova versione di Android

Uno dei focus più attesi riguarda il comparto software: Google dovrebbe presentare la nuova versione (ribattezzata con la lettera "O") del sistema operativo mobile di Big G per smartphone e tablet. Ancora mistero sul nome, che potrebbe essere Android Oreo (o Android 8). Nelle scorse settimane sono state rilasciate le prime devoloper. Dell’ottava versione dell’aggiornamento sono già note molte caratteristiche fondamentali: il miglioramento della durata della batteria, la modalità picture-in-picture, la possibilità di posticipare le notifiche.

App Android su Chrome OS

Alla conferenza per sviluppatori potrebbero venire svelate anche importanti novità legate al supporto di app Android su Chrome OS. Da tempo si vocifera di un possibile percorso di unificazione tra Chrome OS e Android ma finora è rimasto tutto in versione beta.

Android Wear 

In diverse sessioni in programma si parlerà di Android Wear, il sistema operativo per gli smartwatch e gli “indossabili”. La distribuzione è ancora lenta e Google ha riscontrato molti problemi. Difficile immaginare una nuova versione, possibili aggiornamenti minori della 2.0. Più probabile che al Google I/O 2017 si parli dei servizi che ruotano attorno ad Android Wear.

Fuchsia

Il terzo sistema operativo di Google non è mai stato presentato ufficialmente e secondo i rumors l’evento a Mountain View potrebbe essere l’occasione buona. L’interfaccia dovrebbe chiamarsi “Armadillo” e il software si baserebbe sull’adozione di un kernel chiamato “Magneta” al posto di Linux.

Pixel

Per quanto riguarda gli smartphone, non dovrebbero fare la loro comparsa i nuovi Pixel, per cui la società di Mountain View allestirà un evento specifico in autunno. Potrebbero però essere svelate le prime indiscrezioni affidabili sull’attesa coppia di telefoni di ultima generazione, che dai rumors potrebbero essere addirittura tre.

Domotica e Intelligenza artificiale

Sono attese novità per quanto riguarda i settori dell’intelligenza artificiale e della domotica. Google Home, il device per la domotica, potrebbe essere presentato in una versione rinnovata (LA PRESENTAZIONE NEL 2016). L’assistente domestico a controllo vocale dovrebbe essere implementato insieme a Google Assistant, l’assistente virtuale di Big G.

Realtà virtuale

Tra i protagonisti dell’evento ci potrebbe essere anche la realtà virtuale. Lo scorso anno è stato il turno del visore Daydream. Mountain View potrebbe ora presentare le novità in un comparto sempre più affollato, magari con aggiornamenti dedicati alla piattaforma e nuovi dispositivi in grado di supportarla per godere al meglio di questi contenuti. 

Android TV

La presenza di Android TV al Google I/O 2017 è data per certa. La piattaforma è stata annunciata e mai potenziata. Il colosso di Mountain View ha fatto intendere di volerla implementare. Una sessione intera sarà dedicata alle novità di Android TV per gli utenti, forse è in arrivo anche un nuovo set-top-box.

Android Auto

Poche le novità in programma per quanto riguarda la piattaforma dedicata alle auto. In agenda ci dovrebbe essere solo una breve sessione per approfondire il tema.

Leggi tutto