Apple acquisisce Beddit, la società che traccia il sonno

Apple rileva la startup che monitora e migliora il riposo (Getty Images)
2' di lettura

La startup produce sensori per monitorare il riposo. L'operazione conferma l'attenzione di Cupertino nei confronti delle soluzioni per la salute  

Apple vuole sapere come e quanto dormiamo, per il nostro bene. La società di Cupertino ha acquisito Beddit, una startup che produce sensori per tracciare il sonno e i sistemi per eleborare i dati ottenuti. La Mela conferma così di prestare sempre più attenzione alla salute e di andare a caccia di nuove funzionalità da integrare con iPhone ed Apple Watch.

Come funziona Beddit

Beddit è una fascia sottile che si posiziona sotto le lenzuola. Traccia diversi parametri per descrivere l'attività durante la notte e capire se il riposo è stato efficace oppure no. Capta la qualità del sonno, i battiti cardiaci, il respiro e capisce se l'utente russa. Rispetto a molti tracker già molto diffusi, ha il pregio di non dover essere acceso o indossato. E, in più, cerca di ottimizzare la bontà del riposo rilevando anche i fattori ambientali: suggerisce se ci sono rumori (cui potremmo essere abituati ma che infastidiscono comunque il sonno) e quali dovrebbero essere la giusta temperatura e il grado di umidità raccomandabile. Volendo, fa suonare la sveglia solo quando abbiamo riposato a sufficienza. Le rilevazioni sono automatiche: basta collegare il dispositivo con uno smartphone (via bluetooth) e a una presa della corrente elettrica. I dati sono poi raccolti, trasformati i in grafici e consigli di condotte virtuose attraverso un'app.

Apple scopre la salute

Cupertino ha già i dispositivi su cui integrare la tecnologia di Beddit. Il pensiero, oltre che all'iPhone, va all'Apple Watch. Nel settore degli orologi intelligenti, le funzioni che aiutano a migliorare le abitudini degli utenti sono sempre più apprezzate. Lo conferma la salute del mercato dei tracking per il fitness e i risultati registrati dall'Apple Watch nell'ultimo trimestre. Il dispositivo ha raddoppiato le vendite rispetto all'anno precedente, proprio quando il gruppo ha deciso di spostare il focus di marketing e comunicazione dalla moda alla salute. Lo stesso Cook si è esposto, affermando che il suo Apple Watch lo ha aiutato a perdere più di 10 chili in un anno. L'acquisizione di Beddit (il cui valore non è stato reso pubblico) è quindi una conferma. Il mese scorso, è emersa un'indiscrezione (non smentita) secondo la quale Cupertino starebbe lavorando, in gran segreto, per sviluppare un sistema per rilevare e monitorare il livello di glucosio nel sangue.

Leggi tutto