Facebook aggiorna i servizi di informazione sulla privacy

Facebook migliora i servizi di informazione sulla tutela della privacy (Getty Images)
1' di lettura

In occasione del “Data Privacy Day” del 28 gennaio, il social network amplia l'area dedicata alla tutela delle informazioni personali

In vista del “Data Privacy Day” del prossimo 28 gennaio, Facebook aggiorna “Privacy Basics”, il portale dedicato che fornisce risposte alle domande più frequenti sul tema. L'ambizione del social network è migliorare le funzionalità e rendere più facile reperire tutte le informazioni necessarie agli utenti per tutelare i dati personali.

Per implementare la piattaforma, Facebook ha collaborato con un gruppo di esperti internazionali provenienti da organizzazioni come la “National Cyber Security Alliance” e la “Electronic Frontier Foundation”. L’obiettivo è accrescere la consapevolezza di come gestire le informazioni personali online.

 

Privacy Basics – Il social network creato da Mark Zuckerberg ha messo a disposizione sul proprio portale dedicato alla tutela della privacy 32 guide interattive in 44 lingue diverse.

Privacy Basics fornisce suggerimenti su come migliorare la sicurezza del proprio account, ad esempio indicando come capire chi può vedere i propri post o scoprire il modo in cui la pagina appaia agli altri. “Questo – spiega la società – rientra nell’impegno generale di Facebook di dare tutte le informazioni necessarie per condividere ciò che si desidera e solo con le persone che si preferisce”. L’altra finalità dell’aggiornamento è stata anche rendere più facilmente accessibili le informazioni: “Le persone – continua la società – condividono i loro momenti più preziosi su Facebook, vogliamo rendere i nostri suggerimenti e i nostri strumenti chiari e facilmente accessibili in ogni momento”.

 

Fake news –  Facebook ha inoltre annunciato un aggiornamento della funzione Trending (ancora non disponibile in Italia). Tra i suoi obiettivi c'è quello di ridurre la diffusione di notizie false sul social network. In che modo? La feature utilizzerà le segnalazioni degli utenti, un metodo interno di verifica e un'analisi sui gruppi di articoli condivisi.

 

Il Data Privacy Day – Il Data Privacy Day è una ricorrenza annuale, conosciuta in Europa come “Data Protection Day”, che cade il 28 gennaio. Questa giornata, nata nel 2007, è dedicata alla sensibilizzazione sulle tematiche relative alla tutela della privacy. Vi prendono parte gli Stati Uniti, il Canada, l’India e i 47 paesi membri del Consiglio d’Europa, che ha instituito questa giornata il 26 aprile del 2006 per farla partire l’anno successivo, il 28 gennaio. Non una data casuale perché coincide con l’anniversario della firma delle Convenzione numero 108 del 1981, primo strumento internazionale in materia di protezione dei dati personali.

 

Una collaborazione internazionale – L’aggiornamento dei servizi di informazione in materia di privacy da parte di Facebook è anche frutto della collaborazione con esperti e organizzazioni di tutto il mondo. Tra queste la “National Cyber Security Alliance”, società americana che si occupa della promozione della cultura della sicurezza digitale, la “Electronic Frontier Foundation”, organizzazione no-profit per la difesa delle libertà civili nel mondo digitale e il “Center for Democracy and Technology”, no-profit anch’essa “per un internet aperto, innovativo e libero”.

 

Leggi tutto