Patti Smith in bianco e nero in mostra a Parma. LE FOTO

Inaugurate a Palazzo del Governatore le mostre fotografiche con cui la città ducale apre il suo tributo alla sacerdotessa del rock: 120 scatti ad opera della star e 150 foto di autori come Ginsberg, Mapplethorpe e Warhol sulla New York degli anni '70 e '80
  • “Higher Learning” e “The NY Scene – arte, cultura e nuove avanguardie anni ’70-’80”: inaugurate presso il Palazzo del Governatore a Parma le due grandi mostre fotografiche con cui la città celebra il talento della sacerdotessa del rock -
    “Higher Learning” e “The NY Scene – arte, cultura e nuove avanguardie anni ’70-’80”: inaugurate presso il Palazzo del Governatore a Parma le due grandi mostre fotografiche con cui la città celebra il talento della sacerdotessa del rock - Credits: Patti Smith, Auto Portrait 2
  • L’icona del rock Patti Smith sarà presente il 3 maggio a Parma per ricevere dall’Università la laurea magistrale ad honorem in Lettere classiche e moderne. Da qui partirà il suo tour italiano, Grateful -
    L’icona del rock Patti Smith sarà presente il 3 maggio a Parma per ricevere dall’Università la laurea magistrale ad honorem in Lettere classiche e moderne. Da qui partirà il suo tour italiano, Grateful - Credits: Patti Smith, Dante, Florence, 2009
  • “Da giovane – spiega Patti Smith - sognavo di frequentare una grande università. È un onore ricevere la Laurea honoris causa dall’Università di Parma, una delle più antiche e prestigiose Università d’Europa. Ho sempre creduto nell’importanza dell’istruzione, e ottenere un riconoscimento da parte di questa eminente istituzione di istruzione superiore è sia motivo di imbarazzo che di stimolo” -
    “Da giovane – spiega Patti Smith - sognavo di frequentare una grande università. È un onore ricevere la Laurea honoris causa dall’Università di Parma, una delle più antiche e prestigiose Università d’Europa. Ho sempre creduto nell’importanza dell’istruzione, e ottenere un riconoscimento da parte di questa eminente istituzione di istruzione superiore è sia motivo di imbarazzo che di stimolo” - Credits: Patti Smith, Slippers of Pope Benedict XV, New York City, 2007
  • Il Palazzo del Governatore a Parma ospiterà fino al 16 luglio 120 scatti ad opera di Patti Smith e 150 immagini d’autore – da Goldin a Warhol - sulla New York degli anni Settanta e Ottanta che ha fatto da sfondo alla carriera della rock star –
    Il Palazzo del Governatore a Parma ospiterà fino al 16 luglio 120 scatti ad opera di Patti Smith e 150 immagini d’autore – da Goldin a Warhol - sulla New York degli anni Settanta e Ottanta che ha fatto da sfondo alla carriera della rock star – Credits: Patti Smith, gods hand rome, 2007
  • L’esposizione parmense rappresenta l’unica tappa italiana della mostra Higher Learning, battezzata con lo stesso titolo di una celebre hit inclusa nell’album Land del 2002 -
    L’esposizione parmense rappresenta l’unica tappa italiana della mostra Higher Learning, battezzata con lo stesso titolo di una celebre hit inclusa nell’album Land del 2002 - Credits: Patti Smith, Columns (Gabriele D'Annunzio's garden), 2003
  • È la stessa Smith l’autrice dei 120 scatti in bianco e nero catturati durante diversi viaggi per il mondo con una Polaroid di fine anni ’60, promuovendo l’uso della fotografia nella sua accezione più classica per documentare e fissare per sempre un istante -
    È la stessa Smith l’autrice dei 120 scatti in bianco e nero catturati durante diversi viaggi per il mondo con una Polaroid di fine anni ’60, promuovendo l’uso della fotografia nella sua accezione più classica per documentare e fissare per sempre un istante - Credits: Patti Smith, virgils tomb naples 1, 2014
  • Negli scatti in mostra spunta il marito Fred “Sonic” Smith, gli amici Johnny Depp e Ralph Fiennes, ma anche oggetti appartenuti a miti della letteratura come la macchina da scrivere di Herman Hesse, il bastone di Virginia Woolf, la pistola con cui Verlaine sparò a Rimbaud –
    Negli scatti in mostra spunta il marito Fred “Sonic” Smith, gli amici Johnny Depp e Ralph Fiennes, ma anche oggetti appartenuti a miti della letteratura come la macchina da scrivere di Herman Hesse, il bastone di Virginia Woolf, la pistola con cui Verlaine sparò a Rimbaud – Credits: Patti Smith, Gabriele D'Annunzio's bed, Brescia, 2015
  • Higher Learning è un’evoluzione della mostra Eighteen Stations, realizzata in collaborazione con la Robert Miller Gallery di New York e il Kulturhuset Stadsteatern di Stoccolma . Per la tappa italiana è stata aggiunta un’inedita sezione di foto che l’icona del rock ha scelto personalmente per l’occasione, dalle immagini della Tomba di Virgilio a Napoli al Duomo di Milano -
    Higher Learning è un’evoluzione della mostra Eighteen Stations, realizzata in collaborazione con la Robert Miller Gallery di New York e il Kulturhuset Stadsteatern di Stoccolma . Per la tappa italiana è stata aggiunta un’inedita sezione di foto che l’icona del rock ha scelto personalmente per l’occasione, dalle immagini della Tomba di Virgilio a Napoli al Duomo di Milano - Credits: Patti Smith, pinocchio, 2007
  • “Il senso della mostra – spiega la star - è un omaggio a un altro genere d’istruzione. L’università della vita, dei viaggi, dei libri, artisti, poeti e insegnanti. Le immagini sono rappresentazioni visive del pellegrinaggio e della gratitudine, e un continuo amore e rispetto per le nostre voci culturali, per le loro grandi opere e per l’umiltà dei loro strumenti. Un pennello, una macchina da scrivere e i letti in cui hanno sognato. I luoghi della loro pace eterna” -
    “Il senso della mostra – spiega la star - è un omaggio a un altro genere d’istruzione. L’università della vita, dei viaggi, dei libri, artisti, poeti e insegnanti. Le immagini sono rappresentazioni visive del pellegrinaggio e della gratitudine, e un continuo amore e rispetto per le nostre voci culturali, per le loro grandi opere e per l’umiltà dei loro strumenti. Un pennello, una macchina da scrivere e i letti in cui hanno sognato. I luoghi della loro pace eterna” - Credits: Patti Smith, Winged Cherubim, San Severino Marche, 2009
  • All’interno della mostra è allestita anche la Patti Smith’s Library: un centinaio di opere letterarie e cinematografiche che hanno influenzato lo sviluppo artistico dell’icona della musica internazionale -
    All’interno della mostra è allestita anche la Patti Smith’s Library: un centinaio di opere letterarie e cinematografiche che hanno influenzato lo sviluppo artistico dell’icona della musica internazionale - Credits: Patti Smith, Michelangelo, David, Florence, 2007
  • Completa l’esposizione la mostra The NY Scene – arte, cultura e nuove avanguardie anni ’70-’80 che dipinge la New York vissuta dalla giovane Patti Smith attraverso le opere di Andy Warhol, Allen Ginsberg, Robert Mapplethorpe, Goldin, Galella, Makos e dell’italiano Gianfranco Gorgoni -
    Completa l’esposizione la mostra The NY Scene – arte, cultura e nuove avanguardie anni ’70-’80 che dipinge la New York vissuta dalla giovane Patti Smith attraverso le opere di Andy Warhol, Allen Ginsberg, Robert Mapplethorpe, Goldin, Galella, Makos e dell’italiano Gianfranco Gorgoni - Credits: Patti Smith, Pier Paolo Pasolini's grave, Giulia, Italy, 2015