Asia Argento: prima di Weinstein, mi molestò un regista italiano

Inserire immagine
Asia Argento è nata a Roma, ha 42 anni (Getty)

Dopo aver denunciato, insieme ad altre donne, le violenze subite dal produttore Harvey Weinstein, l’attrice italiana racconta su Twitter di due nuovi casi di molestie, quando aveva 16 anni. Migliaia di messaggi di solidarietà con l’hashtag #quellavoltache

Un’altra, forte, accusa. Dopo aver denunciato le molestie subite dal produttore americano Harvey Weinstein, finito nella bufera dopo l’inchiesta del New York Times e le accuse di decine di attrici, Asia Argento non si ferma. E rispondendo su Twitter alla catena di solidarietà rilancia: "#quellavoltache un regista/attore italiano tirò fuori il suo pene quando avevo 16 anni nella sue roulotte mentre parlavamo del "personaggio"'. 

Le altre accuse

L’attrice italiana non fa il nome, anche se in un altro post spiega che "questo è il momento di parlare non di minimizzare". Asia poi sempre intervenendo su Twitter, dove raccoglie migliaia di messaggi di solidarietà, racconta un terzo caso di violenza quando aveva 26 anni e "un grosso regista statunitense (con il complesso di Napoleone) mi dette la droga dello stupro e mi violentò mentre ero incosciente".

"Mangiata dall'orco e tradita dalle donne"

In giornata, in un’intervista alla Stampa, l'attrice italiana aveva parlato nuovamente della violenza subita da Weinstein e commentato le polemiche scaturite dopo la sua confessione. "La cosa più sconvolgente sono le accuse delle donne italiane, la criminalizzazione delle vittime delle violenze",  ha detto, tra le altre cose, Asia Argento.

TAG: