New York, al via il Tribeca Film Festival

(Getty Images)
3' di lettura

La rassegna ideata da Robert De Niro andrà in scena dal 19 al 30 aprile. Tra anteprime e documentari, ci sarà anche un evento speciale per celebrare i 45 anni della saga de “Il padrino” 

Si è aperta oggi la sedicesima edizione del “Tribeca Film Festival”, la rassegna cinematografica ideata da Robert De Niro, Jane Rosenthal e Craig Hatkoff, in programma dal 19 al 30 aprile 2017.


 

 

La kermesse nacque nel 2002 per rivitalizzare il quartiere di Tribeca, a New York, in seguito agli attacchi dell’11 settembre, e da allora rappresenta un appuntamento imperdibile per i cinefili di tutto il mondo, in grado di anticipare tendenze e temi delle stagioni future. Anche quest’anno il Festival promette dodici giorni ricchi di anteprime per il piccolo e il grande schermo, incontri con il pubblico ed eventi speciali, in primis quello organizzato per celebrare i 45 anni della saga de “Il padrino”.

I titoli più attesi

Il tema di questa edizione della rassegna è “Seeing yourself in others” (vedere se stesso negli altri), un invito all’apertura verso l’altro in un momento storico particolarmente delicato per gli Stati Uniti. Il programma include 98 film provenienti da 30 Paesi, 78 premiere mondiali e ben 37 opere prime: tra le anteprime più attese ci sono quelle di “The Circle,” con Emma Watson e Tom Hanks; “Aardvark,” con Jon Hamm e Zachary Quinto e  “Love After Love,” che segna il ritorno sullo schermo di Andie MacDowell. Occhi puntati anche su Pappi Corsicato, che a New York presenterà “Julian Schnabel, un ritratto privato”, documentario che racconta la vita dell’artista nei giorni immediatamente successivi alla morte dell’amico Lou Reed.

 

Musica e ambiente

Novità interessanti anche dalla sezione dedicata ai documentari, nell’ambito della quale saranno presentati la pellicola su Whitney Houston “Whitney: Can I Be Me", e il lavoro dedicato alle proteste dei Sioux per la costruzione del Dakota Access Pipeline, intitolato "Awake, a dream from standing rock". Musica, politica, ma anche ambiente: il 22 aprile, in occasione dell “Earth Day”, il programma del Festival sarà interamente riservato ad opere che trattano problematiche ecologiche.

 

Non solo cinema

Incontri e dibattiti con personalità di spicco caratterizzano invece la sezione ‘Tribeca Talks’’. Tra le conversazioni più interessanti c’è quella che vedrà Tom Hanks parlare con Bruce Springsteen della sua straordinaria carriera musicale. Tra gli ospiti anche Barbara Streisand, il regista Robert Rodriguez, il cestista Kobe Bryant, il disegnatore Glen Keane e il trio formato dall’ex ‘Ugly Betty’ America Ferrara e dalle registe di “Girls” Jennifer Konner e Lena Dunham. Spazio anche alle nuove forme di storytelling della realtà virtuale con il “Tribeca Immersive”, e ai videogames con il programma del “Tribeca Games”.

 

Il compleanno de ‘Il padrino’

Il Festival renderà inoltre omaggio ad una delle più celebri saghe cinematografiche di tutti i tempi, "Il padrino". In occasione dei 45 anni del dell'uscita del primo film, i primi due capitoli della trilogia saranno proiettati il 29 aprile al leggendario “Radio City Hall”. Al termine della visione, i protagonisti del film Al Pacino, James Caan, Robert Duvall, Diane Keaton, Talia Shire , Robert De Niro e il regista Francis Ford Coppola saliranno insieme sul palco e risponderanno ad una serie di domande sulla trilogia. Tra le altre celebrazioni in programma, ci sono anche quelle per i 25 anni de “Le Iene” di Quentin Tarantino e del cartoon Disney “Aladdin”, e quella per i 15 anni del documentario di Michael Moore "Bowling for Columbine".

 

 

Leggi tutto