La moto va in panne, Bruce Springsteen soccorso da un gruppo di biker

Bruce Springsteen (Getty Images)
1' di lettura

Rimasto a piedi nei pressi del parco di Allaire, nel New Jersey, il boss è stato aiutato da motociclisti dell'American Legion, con i quali si è anche fermato a fare quattro chiacchiere in un bar 

 

A un episodio del genere Bruce Springsteen potrebbe anche dedicare una canzone. A causa di un guasto alla sua moto, infatti, il Boss è rimasto bloccato nei pressi del parco di Allaire, nel New Jersey. Ad aiutarlo sono arrivati alcuni motociclisti dell'associazione “Freehold American Legion”, che solo in un secondo momento si sono resi conto che l'uomo che stavano soccorrendo era Springsteen in carne e ossa.

 

Solidarietà tra centauri - I motociclisti stavano tornando verso casa dopo un evento del "Veterans' Day", giornata in cui si commemorano i veterani di guerra. Notando la moto in panne ai margini della strada, i centauri si sono fermati per soccorrere il malcapitato di turno. Come ha raccontato uno di loro, Dan Bakarow, al “The Guardian”: "I biker sono solidali tra loro. Mi sono fermato per vedere se aveva bisogno di aiuto. Ed era Bruce". Quando i tentativi di riparare la moto del musicista americano si sono rivelati vani, Springsteen è salito in sella con uno dei suoi soccorittori, dirigendosi verso il bar più vicino.

 

 

Una persona con i piedi per terra - “Ci siamo seduti mezz'ora fino a che non sono venuti a prenderlo. È un bravo ragazzo, con i piedi per terra. Abbiamo parlato di motociclette e di quando lui viveva a Freehold. È stato un piacere aiutarlo, tra persone di Freehold ci si dà una mano” ha continuato Barkalow. L'avventura si è conclusa, come nella migliore delle tradizioni, con un selfie di rito che, condiviso proprio dalla “Freehold American Legion”, sta già spopolando sul web.  Il conto, stando a quanto si legge su Billboard, lo avrebbe pagato Springsteen, che si sarebbe anche fatto lasciare i numeri di telefono dei suoi soccorritori.

Leggi tutto
Prossimo articolo