Roma, l’assessore Andrea Mazzillo rimette le deleghe al Patrimonio

2' di lettura

Il titolare del Bilancio annuncia la decisione con una nota: “Ho preso atto dell'intenzione della sindaca di nominare altri due assessori, senza avermi neanche informato”. Nei giorni scorsi aveva lasciato anche le deleghe alla Casa ed era in bilico dopo il caso Atac

L'assessore al Bilancio del Comune di Roma Andrea Mazzillo ha annunciato di aver rimesso nelle mani della sindaca Virginia Raggi la delega al Patrimonio. "Preso atto, attraverso una chat, dell'intenzione della sindaca di nominare altri due assessori: uno con delega ai lavori pubblici e l'altro con delega al Patrimonio e politiche abitative, senza avermi neanche informato, ho ritenuto di rimettere formalmente a disposizione della sindaca le deleghe attinenti al Patrimonio già da stamattina”, ha annunciato in una nota.

Da oggi si occuperà solo del Bilancio

Nel comunicato Mazzillo ha aggiunto che: “ciò mi consentirà di concentrarmi, con ancor maggior impegno, per garantire la solidità dei conti di Roma Capitale in modo così da consentire alla sindaca di attuare il programma di rilancio della Capitale". L'assessore Mazzillo, nei giorni scorsi, aveva rimesso anche le deleghe alla Casa e da oggi quindi si occuperà solo del Bilancio.

In bilico da alcuni giorni

La sindaca Raggi nei giorni scorsi ha azzerato i vertici di Atac, la municipalizzata dei trasporti di Roma. Ieri sera, dopo un chiarimento politico era arrivata la conferma di Mazzillo al suo posto in giunta ma “sotto osservazione". L’assessore, dato in bilico per tutto lo scorso weekend, aveva criticato i criteri di alcune nomine e lo scollamento tra "molti" dei suoi colleghi di giunta e la maggioranza. Poi aveva corretto il tiro parlando via social di "distorsione del suo pensiero e condivisione piena della linea della sindaca Raggi e del Movimento".

Leggi tutto
Prossimo articolo