Comunali: nel Lazio 10 comuni al voto per i ballottaggi

Il centro storico di Rieti (Getty Images)
3' di lettura

Tra le sfide più attese ci sono quelle di Rieti e delle due città con esponenti M5s in gara: Ardea e Guidonia. Cerveteri e Sabaudia sono andate vicine al risultato pieno al primo turno. LO SPECIALE

Dieci i ballottaggi previsti nel Lazio per eleggere il sindaco dopo il primo turno dell'11 giugno. Fra le città dove i risultati saranno seguiti con più attenzione c'è Rieti, dove il centrosinistra è in cerca di riconferma, e i due grandi centri Ardea e Guidonia, entrambi in provincia di Roma: uniche due città della regione dove il Movimento 5 Stelle è ancora in corsa per conquistare la carica di sindaco.

Rieti

Il primo cittadino uscente del centrosinistra Simone Petrangeli cerca la riconferma ma parte in svantaggio. Sostenuto dal Pd, dal Psi e da una coalizione civica, il sindaco ha chiuso al 41,78%. In vantaggio c'è l'ex assessore regionale Antonio Cicchetti, al 47,29%, che può contare sul centrodestra unito: da FI, all'Udc fino a FdI.

Guidonia

A Guidonia Montecelio, Emanuele Di Silvio (Pd e centrosinistra) è avanti di quasi sette punti rispetto a Michel Barbet, il pentastellato che cerca il colpaccio in una città di quasi 90mila abitanti dove la passata amministrazione è stata al centro di una complessa vicenda giudiziaria. Al 27% il primo, al 20,63% l'esponente M5s. Decisivi al secondo turno i voti ottenuti dagli altri candidati: quasi il 20% per il civico Cerroni, sopra l'11,7 per la FI-FdI Cacioni.

Ardea

Alfredo Cugini, candidato del centrosinistra, ha chiuso il primo turno al 38,9%, distante meno di 6 punti da Mario Savarese, aspirante sindaco a 5 stelle, col 32,39%. Dietro di loro, due candidati di centrodestra e diverse liste civiche.

Cerveteri

Apparentemente più facile ipotizzare pronostici a Cerveteri: qui Alessio Pascucci del centrosinistra, sostenuto dal Pd, ha sfiorato il successo pieno al primo turno con il 47,3%; la sfidante, Anna Lisa Belardinelli (del partito Fratelli d'Italia) è solo al 14,30.

Fonte Nuova

A Fonte Nuova la sfida è tutta interna al centrodestra: il FdI Piero Presutti arriva alle urne forte di un 32,44 contro il magro 13,55 del centrista Graziano Di Buò. L'incognita arriverà forse dai voti dei forzisti e dei salviniani che potrebbero ridurre il suo svantaggio.

Sabaudia

Escluso il centrosinistra la primo turno, a Sabaudia si scontreranno la civica Giada Gervasi (che è andata molto vicina, con il 48,1% dei voi, a risparmiarsi il secondo turno) e il candidato del centrodestra Giovanni Secci al 24,77.

Tarquinia

Match di destra anche a Tarquinia: guida la gara Pietro Mencarini, con il 26,6, mentre lo sfidante Gianni Moscherini è al 19,3%.

Ladispoli

La città vede in testa Marco Pierini (centrosinistra col 32,24%) contro Alessandro Grando (FdI-Salvini) che si è fermato al 24,73%.

Grottaferrata

Spostandosi ai Castelli Romani, a Grottaferrata Stefano Bertuzzi del centrosinistra è primo per un solo voto (22,33%) contro il 22,32 di Luciano Andreotti (civiche).

Frascati

Infine c'è Frascati: Lello Pagnozzi del centrosinistra è quasi al 36%, seguito, al 30,8, da Roberto Mastrosanti, sostenuto da una coalizione civica.

Leggi tutto