Roma, Virginia Raggi interrogata in una struttura della Polizia

Virginia Raggi, foto d'archivio (Getty Images)
1' di lettura

La sindaca è indagata per abuso d'ufficio e falso in relazione alla nomina di Renato Marra alla guida della Direzione Turismo

E’ il giorno dell’interrogatorio di Virginia Raggi, indagata per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico nell'inchiesta sulle nomine in Campidoglio e in particolare su quella a capo della Direzione Turismo di Renato Marra, fratello Raffaele Marra, ex braccio destro della sindaca ed ex capo del Personale del Comune in carcere da dicembre.

 

 

Colloquio fuori dalla Procura - All'interrogatorio prendono parte il procuratore aggiunto Paolo Ielo e il sostituto Francesco Dall'Olio. Raggi, assistita dall'avvocato Alessandro Mancori, non viene ascoltata in Procura ma in un'altra struttura a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 

 

Pm chiede archiviazione per caso Farmacap – Intanto, la procura di Roma ha chiesto l'archiviazione della querela per diffamazione contro Raggi presentata da Francesco Alvaro, ex commissario Farmacap, in merito a quanto postato dalla sindaca, all'epoca dei fatti consigliera comunale, a proposito della violazione di norme relativa all'appalto per la gestione dell'asilo nido di via Bossi. Il pm Nadia Plastina, nel motivare la richiesta di archiviazione, ha sostenuto che la querela per diffamazione è destituita di fondamento.

 

Data ultima modifica 02 febbraio 2017 ore 17:20

Leggi tutto