Uragano Irma, negli Usa 22 vittime e danni totali per 50 miliardi

3' di lettura

Sono 60 i morti tra Caraibi e Stati Uniti. Le devastazioni maggiori si registrano alle Isole Keys. Ancora milioni di persone sono senza elettricità. Trump sarà in visita nel Sunshine State nei prossimi giorni. Macron è alle Antille

L’uragano Irma si è dissolto in Tennessee, ma si lascia alle spalle un bilancio molto grave. Nelle ultime ore, secondo quanto riferisce la Abc, è salito ad almeno 22 il numero dei morti provocati dall'uragano negli Usa. Sono 60 complessivamente le vittime accertate di Irma, dai Caraibi alla Florida passando per South Carolina e Georgia.

Danni per 50 miliardi

Gli esperti di assicurazioni hanno stimato in circa 50 miliardi di dollari (contro i 150-200 previsti) i danni stimati per ora negli Usa, cifra che lo renderebbe uno dei cinque uragani più costosi del Paese. In Florida i danni maggiori, ancora da quantificare, riguardano le Keys, come testimoniato anche dalle telecamere di Sky TG24 (IL VIDEO). Nella striscia di isole sulla punta sud il 25% della case e' andato distrutto e il 60% danneggiato. Le autorità hanno riaperto le strade solo per alcune di queste isole, invitando alla prudenza. Riaperte anche tutte le autostrade della Florida, mentre i principali aeroporti hanno ricominciato parzialmente la loro attività.

Florida al buio

La Florida, dopo aver subito il più grande esodo della storia moderna americana (6,5 mln di persone), è alle prese ora con il blackout più gigantesco mai registrato: ancora più di 4 milioni di persone sono senza elettricità. Secondo le autorità potrebbero essere necessari circa 10 giorni prima di ripristinare la rete in tutto lo Stato. 

Trump in Florida a breve

La Casa Bianca ha annunciato che il presidente Donald Trump sarà giovedì prossimo in Florida. Potrebbe anche fare una tappa alle Isole Vergini Usa. Il suo omologo francese Emmanuel Macron è invece già arrivato ai Caraibi, dove ha visitato le isole di Saint-Martin e Saint-Barth, territori francesi alle Antille, e ha parlato di “ricostruzione esemplare” difendendo l’operato del governo dalle critiche di ritardi nei soccorsi. 

Data ultima modifica 13 settembre 2017 ore 14:55

Leggi tutto
Prossimo articolo