Brexit, Telegraph: Gb pronta a pagare 40 miliardi. Londra smentisce

(Getty Images)
2' di lettura

Secondo il giornale inglese la condizione posta dal Regno Unito sarebbe quella di discutere un accordo che comprenda anche un’intesa futura sul commercio. Il governo però nega

La Gran Bretagna è pronta a pagare 40 miliardi di euro all'Unione europea per regolare la sua uscita dalla Ue. Lo scrive il Sunday Telegraph citando fonti anonime del governo di Londra.Lo stesso governo, però, ha smentito la notizia a Sky News.

L'indiscrezione del Telegraph

Secondo il quotidiano britannico, il Regno Unito, che per la prima volta stabilisce una compensazione per il suo addio a Bruxelles, potrebbe pagare 40 miliardi nel caso in cui la Ue consentirà di negoziare l'accordo come parte dell'intesa globale sulle sue relazioni future, che comprenda anche un accordo sul commercio.

Garanzia per rimanere nel mercato unico

Fonti di Whitehall a conoscenza del dossier, citate dal Telegaph, confermerebbero la notizia. Secondo il quotidiano, Londra considera la cifra una garanzia per poter mantenere l'accesso al mercato unico e i 40 miliardi sarebbero una compensazione parziale del conto finale. Il capo negoziatore  della Ue, Michel Barnier ha più volte sottolineato che non c'è una cifra esatta sul tavolo, ma che "la metodologia" per determinare la somma che Londra deve versare per lasciare l'Unione dovrà essere sviluppata nella prima fase delle negoziazioni che terminerà a ottobre.

Il governo inglese smentisce

Una fonte autorevole del governo, citata da Sky News, ha però smentito la notizia secondo cui il Regno Unito sarebbe disposto a pagare fino a 40 miliardi di euro per la Brexit.

Leggi tutto
Prossimo articolo