Usa, Trump ha firmato le sanzioni contro la Russia

2' di lettura

Secondo Cnn e Bloomberg, il presidente statunitense ha approvato definitivamente il pacchetto di misure nei confronti di Mosca ma anche di Teheran e Pyongyang. Nei giorni scorsi il provvedimento era già stato votato a larga maggioranza dal Congresso

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato il pacchetto di sanzioni alla Russia già approvato a larga maggioranza dal Congresso. Lo hanno riferito diversi media statunitensi come Cnn e Bloomberg, che hanno citato fonti della Casa Bianca. Il provvedimento comprende anche misure nei confronti dell'Iran e della Corea del Nord. 

Il voto del Congresso

Nelle scorse settimane il Congresso americano aveva raggiunto un accordo bipartisan per il pacchetto di nuove sanzioni contro la Russia, come punizione per le presunte interferenze del Cremlino nelle elezioni americane del 2016 e per le aggressioni militari in Ucraina e in Siria. L'accordo raggiunto tra democratici e repubblicani prevede anche un irrigidimento di provvedimenti economici verso Teheran e Pyongyang. Il testo approvato dal Congresso inoltre limita l'autorità del presidente su una loro eventuale abolizione, per cui c’erano dubbi sulla reale intenzione di Trump di mettere la sua firma, arrivata invece oggi.

La contromossa preventiva di Putin

Alcuni giorni fa Vladimir Putin ha annunciato che per ritorsione contro le sanzioni, la Russia è pronta a cacciare centinaia di componenti dello staff diplomatico Usa entro il 1 settembre. Putin ha dichiarato che “è giunto il momento di mostrare agli Stati Uniti che non lasceremo le loro azioni senza risposta”. Ora non è escluso che Mosca possa inasprire ulteriormente la sua ritorsione contro gli Stati Uniti.

Leggi tutto
Prossimo articolo