Uk, la campagna elettorale si ferma dopo l'attentato di Manchester

La bandiera britannica sventola nei pressi del luogo dell'attentato, a Manchester (Getty Images)
3' di lettura

Il mondo della politica inglese, in fibrillazione in vista delle elezioni del prossimo 8 giugno, si è unito nel cordoglio in seguito all'attacco durante il concerto di Ariana Grande

L'attentato di Manchester (LIVEBLOG) ha immediatamente bloccato la battaglia politica nella quale il Paese era immerso, in vista delle elezioni che si terranno il prossimo 8 giugno. “Siamo al lavoro per stabilire i dettagli completi di ciò che viene trattato dalla polizia come un terribile attentato terroristico”, ha detto il primo ministro britannico, Theresa May. “Tutti i nostri pensieri sono rivolti alle vittime e alle famiglie di coloro i quali sono stati colpiti”. Era dagli attentati di Al Qaeda del 7 luglio 2005, che il Regno Unito non subiva un colpo così devastante: allora i morti furono 56.

La reazione di Corbyn

“Sono sconvolto dagli eventi orrendi avvenuti a Manchester ieri sera. I miei pensieri sono vicini alle famiglie e agli amici di coloro che sono morti o rimasti feriti”, ha dichiarato il leader del partito laburista, Jeremy Corbyn. “Oggi tutto il Paese soffre per le persone che hanno perso la vita”. Un pensiero anche per i soccorritori: “Voglio rendere omaggio ai servizi di emergenza per il loro coraggio e professionalità nel trattare con gli eventi spaventosi di ieri sera”, ha aggiunto Corbyn. “Ho parlato con il primo ministro e abbiamo accettato che tutte le campagne nazionali nelle elezioni generali saranno sospese fino a un ulteriore avviso". Anche il leader dei liberaldemocratici, Tim Farron, si è unito al dolore, invitando i politici a unirsi nella solidarietà “per il rispetto degli innocenti coinvolti in questo vile attacco”. Dura anche la condanna del neoeletto sindaco della città di Manchester, Andy Burnham.

Il cordoglio unisce Londra e Bruxelles

Il segretario per gli Affari interni, Amber Rudd, si è unito al cordoglio e alla gratitudine per il lavoro dei servizi di emergenza “che hanno fatto un lavoro eccellente”. I cittadini “dovrebbero rimanere attenti ma non allarmati. Se hanno qualche cosa da segnalare, dovrebbero comunicarlo alla Polizia”, ha aggiunto Rudd. “Manchester è stata colpita dal terrorismo in passato, il suo spirito non è stato abbattuto, la sua comunità ha continuato. Questa volta si è trattato di un attacco particolare rivolto ai componenti più vulnerabili nella nostra società, la sua intenzione era quella di seminare paura, di dividere. Ma non ce la farà”. Dall'Europa il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, ha cancellato le distanze aperte dalla Brexit in un intervento nel quale ha affermato che “questi attacchi codardi rafforzeranno solo il nostro impegno per lavorare assieme al fine di sconfiggere i perpetratori”.

L'attentato a Manchester
Guarda tutti i video

Leggi tutto