Mattarella: "Famiglia antidoto alla povertà e all'esclusione sociale"

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella (getty images)
2' di lettura

Si celebra oggi la Giornata internazionale delle famiglie, inaugurata dall'Onu nel 1994. La dicitura ufficiale è al plurale, per includere i diversi tipi di nuclei familiari. Il Capo dello Stato: "Occasione per riflettere sulla nostra comunità" 

“La famiglia è un bene prezioso, per i singoli e per l'intera collettività. Celebrarne il valore è un'occasione per riflettere sulle nostre comunità, sulla solidarietà tra le persone, sull'importanza degli affetti nello sviluppo della personalità umana”. Con queste parole, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sottolineato l'importanza della Giornata internazionale delle famiglie che si celebra oggi.

Mattarella: “Famiglia antidoto alla povertà”

“La famiglia – ha continuato Mattarella in una nota diffusa dal Quirinale - rappresenta anche un importante antidoto contro la povertà e l'esclusione sociale. Le difficoltà di questi anni hanno, purtroppo, messo a dura prova i nuclei familiari, che spesso si sono visti costretti a fronteggiare la crisi economica rinnovando meccanismi di solidarietà, tra famiglie e tra generazioni. L'auspicio è che le istituzioni facciano tesoro di quanto accaduto, per non lasciare sole le famiglie davanti ai cambiamenti e alle asperità dei tempi. Promuovere azioni a favore delle famiglie, volte a contrastare la marginalità, a prevenire le crisi e le fragilità che possono condurre a conflitti e disgregazioni, è interesse dell'intera comunità”.

Perché è la giornata “delle famiglie”

La Giornata internazionale delle famiglie si celebra il 15 maggio ed è stata istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Uniti nel 1994. La dicitura ufficiale (The International Day of Families) ha optato da qualche anno per il nome al plurale, per sottolineare l'inclusione di diversi modelli. Tuttavia, molte istituzioni, dal Vaticano alla stessa presidenza della Repubblica italiana, continuano a utilizzare la versione al singolare. L'edizione 2017 è dedicata a al tema dell'educazione e del benessere per “sensibilizzare sul ruolo delle famiglie nella promozione dell'educazione della prima infanzia e nelle opportunità di apprendimento di bambini e giovani”.

Gli obiettivi dell'edizione 2017

Tra gli obiettivi indicati dall'Onu, c'è la volontà di “focalizzare l'attenzione sull'equilibrio famiglia-lavoro” e di promuovere “le buone pratiche nel settore privato per supportare i genitori che lavorano”. La ricorrenza, sostengono le Nazioni Unite, punta quest'anno anche a “discutere l'importanza di conoscenze e competenze necessarie per uno sviluppo sostenibile”. Sostenibilità che si declina non solo a livello ambientale ma anche in “stili di vita, diritti umani, uguaglianza di genere, promozione della pace e della non violenza, tolleranza”.

Leggi tutto