Attacco hacker, in Gb si lavora per ripristinare il sistema sanitario

2' di lettura

Ancora disagi nel Regno Unito per il virus “Wannacry”, che blocca i computer e pretende un riscatto in bitcoin per liberarli. Anche l’Italia tra i paesi colpiti dal maxi attacco informatico

In Gran Bretagna si lavora senza sosta per ripristinare il sistema di computer mandati in tilt dall'attacco informatico di venerdì. Ciaran Martin, responsabile dell'agenzia di sicurezza informatica del Regno Unito, ha detto alla Bbc che sta facendo "tutto il possibile" per riavere "servizi di utilità vitale" di nuovo attivi e funzionanti.

Bloccato accesso dati pazienti

Il sistema sanitario britannico è stato colpito a largo raggio, non solo sono stati annullati appuntamenti ed operazioni, ma i medici non sono riusciti a entrare nel dati sanitari personali dei loro pazienti. Il sistema digitale del servizio sanitario ha comunque assicurato che non risultano danneggiati i dati dei pazienti.

"Colpita anche l'Italia"

Il maxi attacco hacker ha colpito i computer di mezzo mondo nella giornata di venerdì. L’attacco informatico ha riguardato numerose organizzazioni e aziende in diversi Paesi. Sugli schermi dei computer presi di mira appare un messaggio che chiede un riscatto in bitcoin. Una schermata minaccia l’utente: “I tuoi dati andranno persi per sempre se non paghi un riscatto”. Secondo la Bbc ci sono stati casi in Spagna (colpita la telco Telefonica), Italia, Portogallo, Russia, Ucraina, Taiwan, Cina, Usa, Vietnam. In Gran Bretagna sono stati infiltrati i sistemi informatici di diversi ospedali.

Leggi tutto