Cina: terremoto di magnitudo 5.5 nella regione dello Xinjiang

La scossa è stata avvertita nella contea di Taxkorgan nella regione autonoma dello Xinjiang, che confina con Pakistan, Afghanistan e Tajikistan (Getty Images)
2' di lettura

Secondo un primo bilancio la scossa avrebbe causato 8 morti e 23 feriti, ma la stima è destinata a salire. Attivate fin dalle prime ore le operazioni di soccorso insieme al monitoraggio delle possibili scosse di assestamento 

Poco prima delle 6 ora locale (quasi mezzanotte in Italia) un terremoto di magnitudo 5.5 ha colpito la contea di Taxkorgan nella regione autonoma dello Xinjiang, che confina con Pakistan, Afghanistan e Tajikistan. Secondo un primo bilancio la scossa avrebbe causato otto morti e 23 feriti. L'epicentro del sisma è stato individuato a 213 chilometri a sud - ovest della città di Kashgar in una zona montuosa e non densamente abitata. Secondo l’agenzia Xinhua, il terremoto ha interessato più di 12mila persone delle quali 9.200 sono state evacuate.

 

Soccorsi

La zona più colpita dalla scossa si trova a circa mille chilometri dalla città di Urumqi, capitale dello Xinjiang. Nei minuti immediatamente successivi al terremoto sono state attivate le operazioni di soccorso, insieme al monitoraggio delle scosse di assestamento e alla prima ricognizione dei danni causati. Il China earthquake administration, l’ente governativo deputato ad agire in queste situazioni, ha attivato procedure di emergenza e più di mille soldati e agenti di polizia, oltre a 1.500 volontari, sono stati inviati nelle zone colpite. Secondo l’agenzia Xinhua molti dei feriti sono stati già portati negli ospedali della zona e beni di soccorso stanno arrivando da tutto il Paese.

Magnitudo

Il China earthquake administration ha registrato una magnitudo 5.5 con epicentro a 213 chilometri a sud - ovest della città di Kashgar, con una profondità di 8 chilometri. Secondo lo Us Geological Survey, invece, la scossa sarebbe stata di 5.4, con ipocentro a 10 chilometri di profondità. Il capo del Partito comunista della contea di Taxkorgan, Wang Fuyou, ha dichiarato che nelle ore successive al terremoto si sono verificate decine di scosse di assestamento e che il villaggio più colpito è stato quello di Quzgun, che conta una popolazione di 449 persone e dove molte abitazioni sono crollate.

Zona a rischio

L’intera contea, nonostante la vasta estensione geografica, è scarsamente abitata -  circa 33mila abitanti -  motivo per il quale i numerosi terremoti che nel passato hanno colpito la zona non hanno provocato un grande numero di vittime. Fa eccezione, però, il terremoto di magnitudo 6,8 del 2003, che in una contea vicina a quella colpita nella notte ha provocato la morte di 268 persone.

Leggi tutto