L'Isis rivendica l'attentato a Londra. Bilancio morti sale a 5

1' di lettura

Deceduto in serata uno dei feriti. Identificato intanto l'attentatore: si chiamava Khalid Masood, cittadino britannico di 52 anni. Il primo ministro May: "Era noto all'intelligence".  Perquisizioni e fermi nella notte. Anche due italiane tra i feriti. IL VIDEO DELL'ATTENTATO

E' salito a 5 morti, incluso l'attentatore, il bilancio dell'attentato di mercoledì al Parlamento britannico. Lo riferisce Scotland Yard sul suo profilo twitter specificando che si tratta di un uomo di 75 anni che era in condizioni disperate. Si è spento dopo che le macchine che lo tenevano in vita sono state spente. 


isis rivendica attacco
- Intanto, nel corso della giornata, dall'Isis è arrivata la rivendicazione dell'attacco di Londra. Lo riferisce Site, sito di monitoraggio delle attività jihadiste sui social media, che cita l'Amaq News Agency, organo di propaganda dello Stato islamico che attribuisce l'attentato ad un "soldato del Califfato". Identificato da Scotland Yard l'attentatore: si chiamava Khalid Masood, cittadino britannico di 52 anni.

La premier britannica Theresa May, intervenuta alla Camera dei Comuni per riferire sull’attentato, aveva spiegato che l’attentatore era un cittadino britannico, conosciuto dai servizi segreti del Regno Unito. L’uomo risultava indagato per "estremismo violento" ma, per May, si tratterebbe comunque di “una figura marginale”.


Otto arresti nella notte - A Londra è allerta massima all'indomani dell'attacco terroristico al Parlamento di Westminster, in cui sono morte quattro persone compreso l'attentatore. Otto arresti sono stati effettuati nella notte tra la capitale del Regno Unito e Birmingham dove decine di poliziotti armati hanno compiuto una perquisizione in un'abitazione.

Ieri sera la Bbc aveva reso noto che il suv usato per l'attacco potrebbe essere stato noleggiato proprio a Birmingham, città da cui proverrebbe, secondo i media, anche il killer (la notizia sui siti).

La regina Elisabetta ha commentato l'accaduto offrendo i suoi "pensieri, preghiere e la più profonda solidarietà"' a quanti coinvolti dalla "terribile violenza" dell'attacco (il video dell'attacco).

 

 

 

 

Un agente e due civili le tre vittime - L'uomo ha investito i passanti con un suv sul ponte di Westminister e ha colpito a morte un agente, prima di essere ucciso. Un parlamentare dei Tory, Tobias Elwood ha cercato invano di rianimare il poliziotto ed è stato immortalato in una foto che ha fatto il giro del mondo. Le vittime civili, ha fatto sapere la polizia, sono "una donna di circa 45 anni e un uomo di circa 55 anni". 

LA FOTO SIMBOLO

 

 

 

Due italiane tra i feriti - E ci sono anche due italiane tra i feriti dell'attacco, una donna romana è tuttora in ospedale, mentre una giovane bolognese è stata dimessa. Sono 29 in tutti i feriti ancora ricoverati in ospedale e 7 si trovano in condizioni critiche. 

 

Il minuto di silenzio in memoria delle vittime

 

Data ultima modifica 23 marzo 2017 ore 16:45

Leggi tutto