Ucraina, agguato a Kiev: ucciso ex deputato russo

Kiev, Maidan
1' di lettura

Sparatoria in pieno centro. La vittima, scappata dalla Russia in seguito al coinvolgimento in un processo per appropriazione indebita, era notoriamente contrario all’annessione della Crimea

Freddato a colpi di arma da fuoco davanti a un hotel in pieno centro a Kiev: vittima dell’agguato un ex deputato del parlamento russo, Denis Voronenkov. Si era trasferito in Ucraina dopo esser fuggito dalla Russia in seguito al coinvolgimento in un processo per appropriazione indebita, nel mese di dicembre aveva ottenuto la cittadinanza ucraina.

 

L’ex deputato della Duma, notoriamente contrario all'annessione della Crimea – voluta e rivendicata con orgoglio dal governo di Putin  - attirò su di sé i riflettori quando denunciò brogli alla Duma proprio durante la votazione che verteva sulla sovranità di Mosca sulla (ex) regione ucraina.

 

Nell’agguato davanti al Palace hotel di Kiev è rimasta ferita anche la guardia del corpo dei Voronenko che, a sua volta, ha colpito l’aggressore che ora si trova ricoverato in ospedale. La polizia sospetta che l'assassinio sia stato commissionato.

Leggi tutto