Italia prima in Europa per il rapporto tra auto e abitanti

La media italiana è di 62,4 auto ogni 100 abitanti (Foto: Getty Images)
2' di lettura

Con 62,4 auto ogni 100 abitanti, il nostro Paese si colloca al primo posto nella graduatoria dei Paesi europei per tasso di motorizzazione, davanti a Germania e Spagna

L'Italia conquista un nuovo record. Quello come Paese con il maggior tasso di motorizzazione in Europa: 62,4 auto ogni 100 abitanti. Il rapporto italiano tra autovetture circolanti e abitanti supera quello di Germania e Spagna, rispettivamente al secondo e terzo posto. Lo riporta l’Osservatorio Autopromotec, struttura di ricerca della rassegna internazionale delle attrezzature e dell'aftermarket automobilistico. L'evento, in cui si parlerà anche dello studio, si terrà dal 24 al 28 maggio presso il quartiere fieristico di Bologna.

I dati della ricerca

Gli italiani comprano più automobili. La ricerca ha registrato nel periodo 2008-2016 un aumento di 2,3 punti del tasso di motorizzazione, ovvero del rapporto tra autovetture e abitanti sul territorio, rispetto alla precedente rilevazione. L'indice è passato da 60,1 a 62,4 autovetture per ogni 100 abitanti. Dopo l'Italia si piazzano la Germania (55,7 auto ogni 100 abitanti), Spagna (49,3 auto ogni 100 abitanti), Francia (47,9 auto ogni 100 abitanti) e Regno Unito (47,2 auto ogni 100 abitanti).

I motivi dell'aumento delle auto in Italia

Questo tasso così elevato e distante anche solo dalla seconda nazione in classifica, con quasi 7 punti in più, sembra legato alle carenti infrastrutture del trasporto pubblico. Metro e autobus malfunzionanti incoraggiano gli italiani a ricorrere alla propria auto privata, creando problemi di spazio a causa di parcheggi selvaggi e a volte pericolosi. Per non parlare della vivibilità generale delle città, aggravata dal peggiorare della qualità dell'aria, inquinata dai gas di scarico prodotti dalle automobili. Per questo l'Osservatorio sottolinea la necessità - per limitare i danni - di sottoporre periodicamente le automobili a manutenzioni e alle revisioni obbligatorie.

Leggi tutto