Pestarono coetaneo in metro a Roma, arrestati otto minorenni

1' di lettura

L'aggressione è avvenuta lo scorso 20 ottobre sulla linea A. I ragazzi, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, sono accusati di lesioni personali aggravate da futili motivi

I carabinieri di Roma hanno arrestato otto ragazzi di età compresa tra i 15 e i 17 anni, ritenuti responsabili di un violento pestaggio ai danni di un coetaneo avvenuto il 20 ottobre scorso a bordo di un vagone della metropolitana. Per i giovani l’accusa è di lesioni personali aggravate da futili motivi. La violenta aggressione era avvenuta sulla metro della linea A nel tratto tra le fermate Numidio Quadrato e Subaugusta.

Vittima riportò frattura di una vertebra

La vittima era stata colpita a calci e pugni, era caduta a terra e aveva riportato la frattura di una vertebra oltre a traumi al cranio e alla spalla. I carabinieri della compagnia Casilina e della stazione Cinecittà hanno eseguito un'ordinanza emessa dal gip del Tribunale per i Minorenni di Roma su richiesta della Procura della Repubblica, che ha disposto misure cautelari nei confronti degli otto ragazzi.

Leggi tutto
Prossimo articolo