Napoli, accoltellati per uno sguardo di troppo: scoperto branco

Le indagini della compagnia dell'Arma del Vomero hanno portato all'identificazione dei responsabili (archivio Fotogramma)
2' di lettura

Tutti giovanissimi gli autori della rissa nella quale lo scorso 17 dicembre rimasero feriti due ragazzi nel quartiere del Vomero. Per le indagini fondamentali le immagini delle telecamere di sorveglianza

Si sono concluse con sedici denunce per rissa aggravata e una per lesioni gravissime nei confronti di un minorenne le indagini dei carabinieri che hanno portato a identificare il branco che la sera del 17 dicembre scorso accoltellò due ragazzi nel quartiere Vomero a Napoli. Il motivo? Uno sguardo di troppo rivolto dai due al gruppo di coetanei a bordo dei loro scooter.

L'accoltellamento

L'episodio risale appunto all'una di notte dello scorso 17 dicembre, il giorno prima di un altro accoltellamento di un giovane che provocò un'ondata di indignazione nel capoluogo partenopeo. Feriti un 18enne e un 16enne, accoltellati alla coscia in piazza Vanvitelli. Dopo uno scambio di sguardi, il branco in sella ai motorini decise di entrare in azione: i giovani invertirono la marcia, lungo una strada a senso unico, e uno di loro si avvicinò ai due, chiedendo: “Ma state guardando ancora?”. Poi scattarono le violenze.

Le telecamere

Secondo quanto riporta “Il Mattino”, a far luce sull'episodio hanno contribuito anche le riprese delle telecamere di videosorveglianza. Nelle immagini si vede appunto il gruppo di ragazzi in scooter – tutti giovanissimi – avvicinarsi ai due malcapitati, che nella zuffa rimediarono minacce (un coltello alla gola), un colpo in testa con il casco e le ferite per le coltellate, che se più profonde avrebbero rischiato anche di essere letali. L'aggressione – ricorda il quotidiano di Napoli – terminò soltanto dopo l'intervento del cameriere di un bar vicino, e i due furono quindi accompagnati in pronto soccorso, dove vennero medicati.

Le denunce

Solo a questo punto furono allertati i carabinieri della compagnia di Napoli-Vomero, che avviarono le indagini che ora hanno portato all'identificazione dei giovani coinvolti nella rissa. Il responsabile degli accoltellamenti, un 16enne napoletano, è stato denunciato per porto illegale di arma bianca e lesioni gravissime e – scrive l'Ansa – sedici ragazzi sono stati denunciati alla Procura per i minorenni per rissa aggravata dal futile motivo del “predominio del branco giovanile”.  

Leggi tutto
Prossimo articolo