Smog oltre la soglia a Milano: martedì scattano nuove misure

2' di lettura

Limite consentito delle polveri sottili superato per il quarto giorno consecutivo. Stop alle auto più inquinanti, ma anche al riscaldamento a legna e a falò e barbecue. Nelle case si dovrà ridurre di un grado la temperatura. Da lunedì nuove regole Area C

A Milano scattano le misure temporanee antinquinamento. In città, infatti, per il quarto giorno consecutivo è stata superata la soglia di attenzione delle polveri sottili (il Pm10). Il Comune, quindi, ha deciso di correre ai ripari da martedì.

Le misure antismog

La prima misura è il blocco delle auto più inquinanti. Da martedì sarà vietata la circolazione delle vetture alimentate a gasolio fino alla classe 4 inclusa, dalle 8.30 alle 18.30, e dei veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa, dalle 8.30 alle 12.30. Sarà proibito anche utilizzare il riscaldamento a legna e accendere falò e barbecue. Nelle case, poi, si dovrà ridurre di un grado la temperatura. Il Comune ha sottolineato che proprio in questi giorni è prevista l’accensione dei riscaldamenti, ma che ancora ci sono “temperature molto miti e superiori alla media”: un invito a rinviare l'accensione dei termosifoni a giornate più fredde.

I dati Arpa

Le misure antinquinamento rientrano nell'accordo di programma del bacino padano adottato il 9 giugno dalla Regione Lombardia con Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e il ministero dell'Ambiente. Secondo i dati Arpa, l'azienda regionale della Protezione dell'ambiente, a Milano il Pm10 ha superato il livello di attenzione di 50 microgrammi al metrocubo nelle centrali via Verziere (80) e via Senato (77) e in zona Pascal (73). Livelli superati anche nell'hinterland, come a Limito-Piotello (84), e in altre città come Monza (73), Cassano d'Adda (76), Saronno nel Varesotto (67) e Casirate d'Adda nel Bergamasco (87). Allarme smog anche a Pordenone: qui, da lunedì, entreranno in vigore le misure antinquinamento.

Rivoluzione Area C

Tornando a Milano, da lunedì cambiano le misure dell’Area C (l'area del centro storico con restrizioni di accesso per alcune tipologie di veicoli, coincidente con la Zona a traffico limitato – Ztl - e con la Cerchia dei Bastioni, delimitata da 43 varchi con telecamere). Il capoluogo lombardo sarà la prima città in Italia a vietare in modo permanente l'ingresso in centro a tutti veicoli diesel Euro 0, 1, 2, 3 ed Euro 4 senza Fap classificati “diesel leggeri”. Cambiano anche le norme di pagamento per i bus turistici (con costo dai 40 ai 100 euro in base alle dimensioni del mezzo) e per gli scuola bus (dai 15 ai 40 euro).

Leggi tutto
Prossimo articolo