Rifiuti, scoperta discarica di 3mila metri quadri nel Napoletano

1' di lettura

I Carabinieri Forestali hanno scoperto 7.000 metri cubi di materiali speciali che hanno inquinato anche l’acqua usata per irrigare i campi circostanti. Cinque persone sono state denunciate e l’area è sotto sequestro

Cinque persone sono state denunciate a Casalnuovo di Napoli, nel Napoletano, per aver realizzato una discarica che ha raggiunto il livello di una falda acquifera e nella quale venivano gettati rifiuti speciali, pericolosi e non.

Tremila metri quadrati di discarica

Ad intervenire sono stati i Carabinieri Forestali del Gruppo di Napoli che hanno sequestrato la discarica, ampia circa 3.000 metri quadri e contenente 7.000 metri cubi di materiali, e i mezzi meccanici usati, tra i quali un’escavatrice e due autocarri. Ad essere denunciati sono stati il titolare della società di movimento terra e trasporti e quattro operai.

Inquinata la falda usata per irrigare i campi

Al momento dell’irruzione, i militari hanno trovato rifiuti provenienti da cantieri di demolizione che venivano interrati e poi ricoperti con terreno vegetale prelevato da altri luoghi. Oltre a inquinare suolo e sottosuolo lo sversamento ha interessato anche la falda che viene usata per irrigare i campi circostanti: si dovrà quindi ora procedere con gli accertamenti sul livello di inquinamento raggiunto.

Vesuvio, dopo incendi anche la piaga del parco discarica

Leggi tutto
Prossimo articolo