Italia nel pieno dell'ondata di caldo, punte di 40 gradi

Al centrosud le temperature sfioreranno anche 40 gradi (Foto: LaPresse)
3' di lettura

Per un po' di sollievo e fresco al Nord basterà aspettare domenica con i primi temporali, ma al Centrosud l'attenuazione del caldo ci sarà non prima di giovedì prossimo (LE PREVISIONI METEO)

L'Italia sta già facendo i conti con una grave siccità ed entra nel pieno della terza ondata di calore di quest'estate, cominciata da appena due settimane. Domani, sabato, al Nord la temperatura salirà fino a toccare i 36-38 gradi con valori percepiti intorno ai 40 a causa dell'umidità. Al Sud invece il caldo "record" è atteso la prossima settimana, in particolare tra mercoledì e giovedì quando si sfioreranno i 40 gradi.

Le previsioni al Nord

Al Nord il caldo e l'afa toccheranno l'apice domani, sabato, con picchi di 36-38 gradi. Domenica nelle regioni settentrionali è previsto invece un calo termico a causa dell'aumento dell'instabilità atmosferica, con numerosi temporali, anche intensi, che interesseranno soprattutto il settore alpino ma con temporaneo coinvolgimento anche delle pianure vicine, specie tra Piemonte e Lombardia. Lunedì l'instabilità dovrebbe tornare a concentrarsi sulle Alpi, con fenomeni meno diffusi. Nelle prossime notti il caldo afoso darà luogo anche a un ulteriore aumento del disagio, visto che le temperature minime non scenderanno al di sotto della soglia di 20-22 gradi, e addirittura nelle aree urbane potranno spesso mantenersi oltre i 24-25 gradi.

Le previsioni al Centrosud

Caldo intorno ai 37-38 gradi anche nel resto dell'Italia. L'Italia è toccata da alta pressione, che garantisce alla nostro penisola tempo stabile, soleggiato e molto caldo. L'attuale ondata di caldo proseguirà nel corso della prossima settimana al Centrosud, con un ulteriore rialzo delle temperature che, tra mercoledì e giovedì, raggiungeranno il loro culmine, con valori eccezionalmente alti nelle regioni meridionali e nelle Isole. Si sfioreranno anche i 40 gradi, non percepiti ma reali. Un'attenuazione di questa calura si prospetterebbe solo a partire da giovedì al Centro e venerdì al Sud.

Codice arancione a Firenze e in Emilia Romagna

Intanto la Protezione civile ha già cominciato a emanare i primi bollettini di allerta per diverse città o regioni. Domani, 8 luglio, è codice arancione per Firenze: le massime percepite al sole potrebbero arrivare a 44 gradi - 37 all'ombra -, con 13 ore di "disagio caldo". Tra le raccomandazioni c'è anche quella di limitare le attività all'aperto. Stesso livello di allerta domani anche per l'Emilia Romagna, in particolare nei capoluoghi e nei centri urbani. Allerta gialla sulla costa romagnola e ferrarese. Previsto un incremento delle temperature con punte massime sui 37-38 gradi nelle pianure interne e nei centri urbani e valori leggermente inferiori sulla costa. Fenomeno stazionario anche domenica 9 luglio.

Leggi tutto
Prossimo articolo