Caldo, anche 20 gradi di differenza tra Nord e Sud

Le alte temperature continuano a non dare tregua al Sud, almeno fino a venerdì (Getty Images)
3' di lettura

Maltempo nel settentrione con temporali anche forti e rischio nubifragi. Persiste il caldo nel meridione, dove però a partire dal weekend ci sarà un lieve abbassamento delle temperature

Italia divisa in due dal vortice Circe, che porta il maltempo sulle regioni settentrionali, e dall'anticiclone Caronte che invece causa un innalzamento delle temperature al Centro-Sud. (LE PREVISIONI METEO).

Temporali al Nord

La perturbazione che investe il Nord a partire da oggi mercoledì 28 giugno porta intensi temporali anche sull'alta Toscana. Rischio di nubifragi e grandine, frane e allagamenti in particolare in alto Piemonte e Val d'Ossola, Veneto centro-settentrionale – soprattutto nel Vicentino, già duramente colpito nei giorni scorsi, e nel Bellunese – aree prealpine e alpine tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia, nel Genovese e nel Levante ligure e nell'alta Toscana. Piogge sono previste anche sul resto della Toscana, in Umbria, Marche e Lazio nord-orientale. E le previsioni al Nord non sono buone nemmeno per i giorni a seguire, con nuvole e piogge al Nord, soprattutto su Alpi, Prealpi e alte pianure.

L'allerta sul litorale romagnolo

In Emilia Romagna, dove fino a meno di una settimana fa l'allarme era legato alla siccità, estesa anche alle aree di pianura l'allerta emessa ieri dalla Protezione civile per il forte vento, che tra mercoledì e giovedì sarà più intenso sui rilievi e sulla fascia pedemontana, meno nelle zone pianeggianti e sul mare, comunque mosso. Una notizia che interesserà i vacanzieri che hanno già scelto le spiagge della Romagna come meta estiva e che, soprattutto mercoledì, si troveranno a fare i conti con le previsioni di precipitazioni sparse a carattere temporalesco sull'intero territorio.

Sud Italia rovente fino a venerdì

Persiste invece l'azione rovente dell'anticiclone Caronte, che continua a portare caldo intenso al Sud. Mercoledì registrati venti gradi di differenza tra la Valle d'Aosta e la Sicilia dove per venerdì sono previsti picchi di 42-43 gradi, anche se dal fine settimana il clima al Centro-Sud sarà più mite ovunque, con temperature in calo anche di 7-8 gradi. Possibili piogge sulle aree adriatiche, specie quelle centrali, e appenniniche.

Prezzi frutta e verdura in rialzo

Intanto arriva impietosa l'analisi della Coldiretti, che rileva aumenti sopra la media per i prezzi al dettaglio di frutta (+1,3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno) e vegetali freschi (+2,3%). "Nelle campagne – spiega l'organizzazione degli agricoltori – è crisi per l'effetto congiunto di speculazioni e condizioni climatiche avverse”. La grandine che al Nord ha distrutto le coltivazioni nei due terzi dei campi coltivati, e la siccità che lungo tutta la Penisola “si estende dagli ortaggi alla frutta, dai cereali al pomodoro, ma anche i vigneti e gli uliveti”.

Leggi tutto