Torino, il panico e la fuga in piazza San Carlo. Il video

2' di lettura

Poco dopo il terzo gol del Real Madrid, all'improvviso, la gente inizia a spingersi, travolge le transenne e correre lungo le vie limitrofe. Il bilancio sarà di oltre 1500 feriti. Si indaga per procurato allarme 

Occhi fissi al maxischermo allestito in piazza San Carlo a Torino, il Real ha appena segnato il terzo gol. I tifosi juventini non fanno nemmeno in tempo a realizzare che Madrid sta mettendo le mani sulla Champions quando all’improvviso un boato spaventa la folla. E si scatena il caos.

Il panico e il caos

Come mostrano le immagini (vedi in video in alto e quello qui di seguito) la gente inizia a spingersi, travolgendo le transenne e poi scappando lungo le vie limitrofe. La maggior parte delle persone corre lungo via Roma, verso la stazione di Torino Porta Nuova. Ma molti restano schiacciati a terra (FOTO). Alle 23.30 circa, piazza San Carlo è quasi completamente svuotata. Le sirene continuano a far sentire il loro suono, la polizia invece cerca di capire cosa abbia generato il panico.

Si indaga per procurato allarme

Forse un petardo, o un falso allarme bomba oppure un boato causato dal cedimento di una ringhiera di una delle scale di accesso al parcheggio sotterraneo. La dinamica non è ancora chiara, ma gli inquirenti indagano per procurato allarme.

Bilancio

A Torino di fatto si sfiorata la strage. Si parla di oltre 1500 feriti, ma sono stati quasi tutti dimessi dagli ospedali. Un bimbo, però, resta grave. Ha 7 anni e ieri era in piazza con la sorella, è stato schiacciato dalla gente che dalla paura correva per cercare un riparo.

Leggi tutto