Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della Cei

2' di lettura

È stato scelto come successore di Angelo Bagnasco per guidare la conferenza dei vescovi italiani. Papa Francesco l’ha scelto da una rosa di tre nomi. Originario della provincia di Firenze, è da sempre attento a giovani, famiglia e lavoro. 

Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente della Cei. L’annuncio è stato dato dal presidente uscente, l’arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco. Bassetti, cardinale di Perugia, era il primo nome nella terna proposta al Papa dai vescovi italiani. Gli altri due nomi proposti erano monsignor Francesco Giulio Brambilla, vescovo di Novara e il cardinale Francesco Montenegro, vescovo di Agrigento. 

Chi è Gualtiero Bassetti

Bassetti è definito un pastore "sociale", al servizio degli "ultimi". Nato il 7 aprile 1942 a Popolano di Marradi, in provincia di Firenze. Nel 1966 è stato ordinato presbitero. Il 3 luglio 1994 papa Giovanni Paolo II lo ha eletto vescovo di Massa Marittima-Piombino. Il 21 novembre 1998 viene eletto vescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro. Nel suo episcopato è stato vicino alle famiglie dei minatori e dei lavoratori delle Acciaierie alle prese con una crisi difficile. Tra il 2009 e il 2014 è stato vicepresidente della Cei. Appena nominato cardinale a Perugia, nel febbraio 2014, ha scelto di visitare, per primi, carceri e ospedali. Ha promosso il Fondo di solidarietà delle Chiese umbre per le famiglie in difficoltà a causa della crisi economica, e in meno di due anni nella diocesi sono nati quattro empori della solidarietà della Caritas. Tra i temi ai quali ha prestato maggiore attenzione ci sono le morti nel lavoro e la crisi occupazionale. Insieme a politica, giovani e famiglie.

Bassetti: "Lavorerò con tutti i vescovi"

"Intendo lavorare insieme con tutti i Vescovi, grato per la fiducia che mi hanno assicurato. Il Papa ci ha raccomandato di condividere tempo, ascolto, creatività e consolazione". Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, nuovo presidente della Cei, in una dichiarazione. Nell'apprendere la notizia della nomina, "il mio primo pensiero riconoscente va al Santo Padre per il coraggio che ha mostrato nell'affidarmi questa responsabilità al crepuscolo della mia vita".

Il regalo più bello dai "suoi" ragazzi

Il regalo più bello per l'inizio della sua presidenza alla Cei il cardinale Bassetti lo ha ricevuto dai ragazzi che lottano contro la tossicodipendenza. "Una cosa piccolissima, ma quella che mi ha dato più gioia - ha detto ai giornalisti - è stata una telefonata affettuosa dei ragazzi di Mondo X che mi hanno chiesto 'Continua ad essere un papà per noi". "Sono vescovo da 23 anni - ha aggiunto - non ho programmi preconfezionati da offrire. Sono sempre stato abbastanza un improvvisatore. Desidero lavorare con tutti i vescovi grato per la fiducia e l'abbraccio affettuoso di stamani nella sacrestia di San Pietro".

Bagnasco, grande onore aver servito la Cei 

"È stato per me un grande onore e una grande grazia poter servire, come meglio ho saputo, la nostra Conferenza che ha il dono di un legame unico con il Vescovo di Roma, il Papa”, ha detto il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente uscente della Cei. È stato il suo ultimo atto prima della nomina del suo successore.

Leggi tutto