Seeds&Chips 2017: Milano torna capitale del food. Obama ospite d'onore

3' di lettura

Dall'8 all'11 maggio, a Fiera Milano Rho, va in scena il summit internazionale dedicato all'innovazione gastronomica ed alla nutrizione del futuro. Tra le personalità di spicco che parteciperanno al summit l'ex presidente degli Stati Uniti 

Dopo l'esperienza di Expo 2015, il capoluogo lombardo torna capitale del cibo con "Seeds&Chips - The Global food innovation summit", evento dedicato all'innovazione alimentare in scena dall'8 all'11 maggio a Fiera Milano Rho, organizzato in collaborazione con Tuttofood. Una quattro giorni di incontri e conferenze durante la quale verranno affrontate le maggiori tematiche legate al mondo culinario: dalle nuove tecniche di produzione gastronomica alla nutrizione del futuro, passando per food security e diritto al cibo sano, salutare e accessibile universalmente. Tra le diverse personalità che parteciperanno al summit milanese - oltre ai ministri Carlo Calenda e Maurizio Martina - spicca la presenza dell'ex presidente Usa, Barack Obama.

 

Seeds&Chips 2017: un programma fitto di eventi

Un calendario fittissimo, scandito da conferenze sui temi principali relativi all'alimentazione, alla distribuzione e all'approvvigionamento del cibo. Grande spazio verrà concesso alle nuove generazioni dei millennials e teens, cui sarà dedicata la conferenza "How millennials are changing the food industry" e altri spazi appositi, come l'iniziativa "Give me five", nelle quali giovani imprenditori potranno incontrare un leader per 5 minuti ed esporre le proprie idee e strategie d'investimento. Seeds&Chips sarà infatti anche l'occasione ideale per far incontrare start-up e aziende con l'obiettivo di delineare una strategia comune per la definizione di un universo alimentare sostenibile, accessibile e democratico.

Tecnologia e innovazione nel mondo del food

Nelle numerose sessioni di approfondimento si affronteranno inoltre alcune delle tematiche più calde relative all'alta tecnologia. L'utilizzo dei big data e delle stampanti 3D nel settore alimentare, ma anche le innovazioni nell'ambito della ristorazione e la crescita della sharing economy saranno argomento di conferenze con esperti del settore. A conferma della spiccata vocazione hi-tech del summit va citata la presenza dell'Istituto Italiano di Tecnologia che mostrerà ai visitatori della fiera uno dei prodotti di punta della robotica mondiale: iCub, un robot umanoide delle sembianze di un bimbo di 4 anni, dotato di un complesso sistema di tecnologie che "imita" i sensi umani e - unico nel suo genere - di una pelle artificiale. Per l’occasione il medesimo istituto tecnologico promuoverà l'utilizzo degli "smart materials", materiali plastici vegetali completamente biodegradabili, per il packaging alimentare.

Tanti ospiti all'evento di Milano

Saranno tantissime le personalità di spicco presenti al summit milanese. A rubare l'attenzione, in ogni caso, sarà la visita di Barack Obama prevista per il 9 maggio. Atteso da molto tempo dopo il mancato tour a Expo 2015, visto che ai tempi arrivarono "solo" la first lady Michelle e le figlie Sasha e Malia. L'ex presidente terrà un discorso sulle tematiche legate al cibo, alla scarsità delle risorse e agli sprechi alimentari, seguito da un duetto con lo chef Sam Kass, suo collaboratore per la politica nutrizionale all'epoca del mandato alla Casa Bianca. Al termine dell'esposizione, Obama riceverà le chiavi della città di Milano dal sindaco Giuseppe Sala. Completano un parterre d'eccezione i ministri Carlo Calenda e Maurizio Martina, l'amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Luigi Bonini, e diversi esponenti dell'industria alimentare tra cui il presidente di Illycaffé, Andrea Illy, e l'ex Ad di Esselunga Giuseppe Caprotti. Per informazioni sugli ingressi e sui pass per le conferenze, è possibile consultare questa pagina.

Leggi tutto