Follonica, chiusero nomadi in gabbiotto e postarono video: licenziati

1' di lettura

Scatta il provvedimento per gli addetti del supermercato che a febbraio rinchiusero due persone trovate a rovistare nei cassonetti di carta e cartone e postarono il video sul web

Sono stati licenziati i due dipendenti della Lidl di Follonica (Grosseto), che nel febbraio scorso rinchiusero due rom dentro il gabbiotto dei rifiuti che si trova nel piazzale del supermercato e poi filmarono la scena. Video che sul web divenne subito virale e provocò violente reazioni. (La cronaca dei fatti -  la reazione di Salvini)

 

Licenziati

L'azienda, che subito dopo i fatti aveva preso le distanze dal comportamento dei due lavoratori, aveva anche annunciato attraverso la sua pagina Facebook l'intenzione di riservarsi il diritto di adottare i provvedimenti più appropriati. Ed ecco quindi che a due mesi di distanza sceglie di non reintegrare i due dipendenti, che erano stati sospesi dopo il procedimento disciplinare. Si tratta di un 35enne, che aveva un contratto a tempo indeterminato, e di un 25enne al quale non è stata rinnovata la collaborazione. I due dipendenti, assistiti dall'avvocato Roberto Cerboni, valuteranno se impugnare o meno i licenziamenti.

Leggi tutto