Nomadi chiuse nel gabbiotto a Follonica, Salvini: "Sto con lavoratori"

1' di lettura

Il leader della Lega Nord pubblica sulle sue pagine social il video, girato e diffuso dai dipendenti di un supermercato, delle due donne rinchiuse dentro un cassone per la raccolta del cartone. "Ma quanto urla questa disgraziata?", scrive con l'hashtag "ruspa"

“Io sto con i LAVORATORI (li contatterò già oggi per offrire loro tutto il nostro sostegno, anche legale) e non con le ROM "FRUGATRICI". Ma quanto urla questa disgraziata???”. È questo il messaggio pubblicato sulle sue pagine Facebook e Twitter dal leader della Lega Nord Matteo Salvini. Il riferimento è al caso dei tre dipendenti di un supermercato di Follonica, in provincia di Grosseto, che hanno chiuso due nomadi in un gabbiotto per la raccolta del cartone, le hanno riprese con un telefonino e poi hanno diffuso il video sul web. Il filmato ha registrato migliaia di visualizzazioni e, insieme all’hashtag “#ruspa”, accompagna anche il post di Salvini.

I tre denunciati - La “prigionia” delle due donne, sorprese dagli addetti a prendere carta e cartone dai cassonetti, sarebbe durata pochi minuti. Le due nomadi, dopo essere state liberate, si sono rivolte ai carabinieri e i tre dipendenti della Lidl di Follonica sono stati denunciati. La procura di Grosseto ha aperto un fascicolo per sequestro di persona.

Lidl si dissocia - Sulla vicenda, sempre attraverso i social, era intervenuta anche la Lidl Italia. “Prendiamo le distanze senza riserva alcuna dal contenuto del filmato che va contro ogni nostro principio aziendale. L'Azienda sta verificando le circostanze legate al video e si avvarrà di tutti gli strumenti a disposizione, al fine di adottare i provvedimenti necessari nelle sedi più opportune”, si legge su Facebook.

Leggi tutto