Terrorismo a Venezia, Sky TG24 nelle case dei presunti jihadisti

1' di lettura

Le analisi di carabinieri e polizia si concentrano nell'abitazione dove è stato messo a segno il blitz. Sequestrati i computer degli arrestati, al vaglio ci sono registrazioni e video. L'intercettazione: "Se faccio il giuramento costretto a ucciderli tutti"

L'attenzione di polizia e carabinieri sulla presunta cellula jiadista sgominata a Venezia si sta concentrando sul materiale sequestrato nelle due abitazioni, a San Marco, dei tre arrestati. In carcere (le sedi sono mantenute segrete) sono finiti Fisnik Bekaj di 25 anni, Dake Haziraj 26enne e il 28enne Arjan Babaj guida spirituale del gruppo e a breve sosterranno l'interrogatorio di garanzia.

 

Sky Tg24 nelle abitazioni degli arrestati - Nelle abitazioni sono stati trovati numerosi documenti ed almeno un paio di computer portatili i cui hard disk sono ora nelle mani degli esperti di polizia e carabinieri. I video tutorial che i tre seguivano per prepararsi ad eventuali attentati sono in lingua francese.

 

 

Al setaccio gli account social degli arrestati - I tre - secondo le informazioni monitorate dalle forze dell' ordine - usavano profili Facebook e Istagram "chiusi" che però al momento non hanno mostrato contenuti significativi anche se erano seguiti da numerosi follower tra i quali spiccano dei foreign fighters e sostenitori dell'Isis. Dall'account Istagram di Haziraj gli investigatori sono risaliti ad un ulteriore profilo, più inquietante, cogestito con Bekaj e seguito da ben 18mila persone. I contenuti emersi sono relativi a riflessioni sul Corano e sull'Islam per poi passare alla denuncia del comportamento "immorale" dell'Occidente nei confronti dei musulmani in Siria fino a parteggiare apertamente per i combattenti del cosiddetto Stato Islamico. Bekaj, che si firmava "gurhaba", appare come un vero e proprio fanatico e i numerosi “like” messi ai suoi post dovrebbero permettere agli inquirenti di allargare la cerchia di sostenitori del gruppo disarticolato ieri. 

 

Le intercettazioni - La Polizia ha inoltre diffuso le intercettazioni in cui si sente dire: "Se domani faccio il giuramento e mi danno l'ordine sono obbligato a ucciderli tutti... Con Venezia guadagni subito il paradiso per quanti 'monafik' (miscredenti, ndr) ci sono qua.. Ad aver una bomba.. A Rialto". 

 

Leggi tutto