Omicidio Varani, Foffo condannato a 30 anni. Prato a processo

1' di lettura

I due ragazzi sono accusati di aver torturato e ucciso a Roma il 4 marzo 2016 il 23enne. Il padre della vittima: "Non è giustizia piena. Questi omicidi non possono essere giudicati col rito abbreviato"

È stato condannato a 30 anni di carcere Manuel Foffo, il 28enne accusato dell’omicidio di Luca Varani, il 23enne seviziato e ucciso nel corso di un festino a base di droga in un appartamento alla periferia di Roma il 4 marzo 2016. La decisione del gup è arrivata in seguito alla richiesta di Foffo di essere giudicato con rito abbreviato. L’altro imputato, Marco Prato, 29 anni, andrà a processo il prossimo 10 aprile.

 

Il padre di Varani: “No omicidi con rito abbreviato” - "Sono amareggiato, non è giustizia piena. Questi omicidi non possono essere giudicati col rito abbreviato". Così il padre di Luca Varani dopo la decisione del gup. Con il rito abbreviato, che prevede la riduzione di un terzo della pena, Foffo ha evitato il rischio dell’ergastolo.

 

 

Legale Foffo: rispetto dolore genitori Varani - Per l'avvocato difensore di Foffo, Michele Andreano, "il dolore di un padre e una madre può autorizzarli a dire qualsiasi cosa, quindi non commento, anzi sono solidale con il loro dolore indipendentemente dalla mia funzione che è quella di fare il difensore di Foffo". E sulla sentenza, aggiunge:  "Ha escluso le aggravanti dei futili motivi e della premeditazione. Lascia un po' l'amaro in bocca perché ci saremmo aspettati le attenuanti generiche, perché Foffo ha avuto un comportamento trasperente e lucido, si è costituito, ha fatto arrestare Prato, ed è profondamente pentito".

 

Le richieste del pm - Il 6 febbraio il pm Francesco Scavo aveva chiesto 30 anni di reclusione per Foffo e sollecitato il rinvio a giudizio per Prato, accusati di concorso in omicidio premeditato e pluriaggravato. Secondo Scavo, quello del Collatino, quartiere nell'area est della Capitale, fu un massacro pianificato in modo lucido e la scelta della vittima fu fatta dopo una sorta di macabro casting.

 

 

Data ultima modifica 21 febbraio 2017 ore 18:45

Leggi tutto