Milano, palme bruciate: una testimone ha tentato di fermare il vandalo

1' di lettura

La donna ha detto alla polizia locale di aver visto un giovane che stava dando fuoco agli alberi e di averlo poi inseguito per chiedergli spiegazioni. L'assessore alla Sicurezza:"La ringraziamo per il senso civico dimostrato". FOTO - VIDEO

Emergono nuovi dettagli sull’incendio delle palme di piazza Duomo a Milano, dopo che una donna “si è fatta avanti raccontando di aver visto sabato notte un giovane italiano ben vestito, con indosso un montgomery, che stava dando fuoco" agli alberi, come ha raccontato l’assessore alla sicurezza milanese, Carmela Rozza. La testimone avrebbe poi rincorso il giovane “e gli avrebbe chiesto conto di quanto stava facendo. La ringraziamo per il senso civico che ha dimostrato intervenendo prontamente e raccontando tutto alla polizia locale”, ha aggiunto l’assessore.

 

L'assessore al colpevole:"Si presenti chiedendo scusa" - Intanto le indagini proseguono:“Stiamo analizzando anche i video forniti dai privati delle telecamere rivolte verso piazza Duomo”, ha spiegato il comandante della polizia locale Antonio Barbato. L’obiettivo è quello di “cercare di avere una chiara immagine del volto del giovane che, dopo aver acceso il fuoco, sembra si sia diretto verso la Galleria”. L’assessore Rozza ha poi lanciato un invito al sospettato: ”Fossi in lui, eviterei di farmi rintracciare dalla Polizia e mi presenterei chiedendo scusa per il danno fatto, sia reale che di immagine, alla città di Milano”.

 

L'incendio e le polemiche - L'atto vandalico, compiuto sabato, segue le polemiche non ancora sopite contro l'iniziativa nel centro di Milano sponsorizzata da Starbucks.

Leggi tutto