Roma, accoltellarono 16enne in una rissa: 7 arresti, anche 3 minorenni

1' di lettura

Sono accusati di concorso in tentato omicidio pluriaggravato. Ad ottobre, in Piazza Cavour, avevano aggredito un giovane per futili motivi. Tutti gli arrestati appartengono al movimento di destra "Fronte della Gioventù"

Sette ragazzi, di cui tre minorenni, sono stati arrestati a Roma. Sono accusati di concorso in tentato omicidio pluriaggravato nei confronti di un 16enne, picchiato e accoltellato durante una maxi rissa scoppiata la notte del 14 ottobre 2016 a Piazza Cavour, nel centro della Capitale.

 

Dalla ricostruzione è emerso che il 16enne è stato colpito ripetutamente al capo e al volto con calci, pugni, colpi di casco, cintura, catena e infine accoltellato. La sua prognosi è stata di 30 giorni, per frattura nasale e ferite d'arma da taglio.

 

Aggressori appartenenti a gruppo di destra - I quattro maggiorenni arrestati (tre diciottenni e un ventunenne residenti nelle zone centrali della Capitale) si trovano ai domiciliari mentre i tre minorenni in diverse comunità. Per loro è scattata anche l'aggravante di aver agito per futili motivi.

 

La Questura ha appurato che gli arrestati risultano appartenere alla sezione del movimento di destra "Fronte della Gioventù" di via Ottaviano, che si trova a pochi passi dal luogo dove è avvenuta l'aggressione.

 

Indagini congiunte CC e Ps - Le indagini, durate 3 mesi e condotte dalla Digos e dai Carabinieri, si sono concentrate su numerose testimonianze e sull'analisi delle immagini del sistema di video-sorveglianza che hanno consentito di identificare i responsabili dell'aggressione. 

Leggi tutto