Sequestrate 2 tonnellate di marijuana al largo di Brindisi

Una veduta del porto di Brindisi (Fotogramma)
1' di lettura

Le trasportava un motoscafo intercettato dalla Guardia di finanza all'altezza di Cerano. Avrebbe potuto fruttare 19 milioni di euro. Arrestati i due scafisti: un albanese e un brindisino

Quasi due tonnellate di marijuana del valore di 19 milioni di euro. È questo l'ammontare del maxi-sequestro effettuato dagli uomini del reparto aeronavale della Guardia di finanza di Bari, al termine di un'operazione condotta nel Basso Adriatico. Il blitz ha portato all'arresto dei due scafisti, un brindisino di 47 anni e un albanese di 45, che sono ora accusati di detenzione e traffico internazionale di stupefacenti.

 

Il sequestro – L'operazione è scattata nella notte tra il 10 e l'11 gennaio al termine di un pattugliamento di routine nelle acque del Basso Adriatico. L'imbarcazione sospetta è stata intercettata a 11 miglia dalle coste di Cerano, una contrada di Brindisi, da un pattugliatore veloce della Guardia di finanza. Il natante, lungo 10 metri e con due potenti motori, è stato poi condotto agli ormeggi della Sezione operativa navale della Guardia di finanza di Brindisi. Qui gli uomini delle Fiamme gialle hanno effettuato una perquisizione a bordo che ha permesso di scoprire 84 colli di varie dimensioni contententi 1 tonnellata e 900 kg di marijuana, la cui vendita avrebbe portato oltre 19 milioni di euro nelle casse della criminalità organizzata.

 

Il sistema – Le autorità italiane, in collaborazione con quelle albanesi, stanno svolgendo ulteriori indagini per cercare di risalire all'identità della banda criminale a capo del traffico di droga che interessa il Canale d'Otranto. Da diversi anni, infatti, l'Albania (soprattutto le sue impervie zone montuose) è uno dei principali produttori mondiali di marijuana. Quello della scorsa notte è l'ennesimo sequestro effettuato dalle Fiamme gialle lungo la rotta incriminata. Solamente lo scorso 15 dicembre, sulla coste di Torchiarolo (Brindisi), gli uomini del Roan (Reparto operativo navale della Guardia di finanza) erano riusciti a sequestrare a un gruppo di scafisti 463 kg di marijuana al termine di un inseguimento in mare.  

Leggi tutto