Clima, 2017 da record: sarà l'anno (senza El Niño) più caldo di sempre

Una pianura colpita dalle alte temperature e dalla siccità (Foto d'archivio Getty)
2' di lettura

Lo ha reso noto l'Organizzazione meteorologica mondiale all'apertura della Conferenza Onu sul cambiamento climatico. Nel 2016 sono state registrate le temperature più alte della Storia, anche a causa del fenomeno periodico. L'appello: "Rispettare gli accordi di Parigi"

Il 2017 sarà con ogni probabilità l’anno più caldo di sempre mai registrato, tra quelli in cui non c'è stata l'azione del fenomeno climatico periodico di El Niño. Lo ha preannunciato l’Organizzazione meteorologica mondiale con un rapporto diffuso in occasione dell’apertura della 23esima Conferenza Onu sul clima (COP23), che si tiene a Bonn. "I tre ultimi anni sono stati i più caldi che si siano mai registrati e si inscrivono nella tendenza al surriscaldamento a lungo termine del pianeta", ha sottolineato il segretario generale dell'Omm, Petteri Taalas. Il 2016 dovrebbe conservare il primato dell’anno più caldo di sempre, a causa degli effetti di El Niño, il fenomeno naturale che ciclicamente provoca il riscaldamento delle acque dell’Oceano Pacifico. El Niño era presente anche nel 2015, con cui il 2017 si “giocherà” il secondo posto assoluto.

L'appello: "Rispettare gli accordi di Parigi"

La COP23 si è aperta a Bonn con un appello ad un'azione urgente. "La nostra richiesta collettiva è che si mantenga il ritmo fissato a Parigi" con l'accordo siglato a fine 2015 contro il surriscaldamento del pianeta, ha chiesto il premier delle Fiji, Frank Bainimarama. "La necessità di azione urgente è evidente. Il nostro mondo soffre eventi estremi provocati dal surriscaldamento climatico. La nostra responsabilità come leader è rispondere a queste sofferenze, non debbono deludere i nostri popoli".

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24