Juventus, Del Piero: “Nuovi dirigenti meritano il massimo supporto”

Piemonte

“È un momento delicato per il club e adesso l'unica cosa che conta e che può fare chi ama la Juventus è mettere nelle migliori condizioni di lavorare le persone alle quali il club è stato affidato, per guidarlo in questa fase così complessa”, ha commentato l'ex capitano bianconero

ascolta articolo

"La Juventus è una parte della mia vita, e nemmeno piccola. Per la mia storia, non sarò mai altro da quei colori. Come tutti i tifosi, seguo questa vicenda con grande attenzione e trasporto", ha commentato Alessandro Del Piero accostato a un possibile ritorno alla Juventus con una carica dirigenziale, nel nuovo corso che dovrà portare il club fuori dall'attuale stato di emergenza legato agli sviluppi dell'inchiesta Prisma. (IL PROCESSO - L'IPOTESI DI RITORNO DI ALESSANDRO DEL PIERO)

Del Piero: “È il momento di essere ancora più juventini”

approfondimento

Inchiesta Juve, gip: "Su plusvalenze possibile buona fede"

L'ex capitano bianconero si trova ora in Qatar, come "legend" del calcio per i Mondiali 2022. "Anche per il mio lavoro e il mio ruolo pubblico - aggiunge in una dichiarazione anticipata da Sky - in situazioni come queste inevitabilmente mi vengono chiesti commenti, e altrettanto inevitabilmente si scrive e si dice tanto. Questo però è un momento delicato per il club e adesso l'unica cosa che conta e che può fare chi ama la Juventus è mettere nelle migliori condizioni di lavorare le persone alle quali il club è stato affidato, per guidarlo in questa fase così complessa. È un compito di grande responsabilità che merita tutto il nostro supporto, è il momento di essere ancora più juventini. Per questo credo sia giusto non commentare notizie e indiscrezioni, che magari possono poi tramutarsi in speculazioni. Così faccio oggi e così farò per i prossimi giorni". Oltre a precisare la sua posizione, Del Piero ha voluto dunque dare il benvenuto ai nuovi dirigenti, chiamando anche i tifosi bianconeri a supportare la società in questo momento delicato. "Ci tengo soltanto ad augurare buon lavoro a tutti coloro che oggi si stanno occupando della Juventus, lo faranno con la professionalità, la dedizione e la passione - ne sono certo - che meritano il Club, i tifosi, la nostra maglia".

Torino: I più letti