Allarme siccità, il lago Maggiore in tre giorni ha perso un metro

Piemonte

Emergenza anche per quanto riguarda il livello del Po che è a calato di 3,3 metri rispetto allo zero idrometrico più basso rispetto al Ferragosto di un anno fa

ascolta articolo

A causa della siccità il livello del lago Maggiore continua a scendere: il 17 giugno si trovava a 193,89 metri, oggi è a 192,83. In zona rossa si trovano i Comuni di Baveno, San Bernardino Verbano, Cambiasca, Vignone e Brovello Carpugnino nel Verbano, Pieve Vergonte e Piedimulera nell'Ossola. In altri 6-7 Comuni gli interventi di contrasto all'emergenza idrica prevedono interventi con autobotti. Sono state emesse ordinanze per limitare gli sprechi e razionare l'acqua in fasce orarie, generalmente di notte.

Nel Canavese ordinanze su uso acqua in 20 Comuni 

leggi anche

Allarme siccità, regioni chiederanno stato d'emergenza e fondi Pnrr

Nel Canavese i Comuni che hanno pubblicato ordinanze per limitare l'uso di acqua vietando quelli diversi da alimentare, domestico ed igienico sono una ventina: Barbania, Borgomasino, Carema, Castellamonte, Castelnuovo Nigra, Colleretto Giacosa, Feletto, Forno Canavese, Lusigliè, Oglianico, Ozegna, Pertusio, Pont, Prascorsano, Rueglio, Settimo Vittone, Torre Canavese, Traversella, Valperga e Val di Chy. Un altro comune, Palazzo Canavese, aveva già deciso a fine maggio la sospensione dell'erogazione dell'acqua potabile nelle ore notturne a partire dalle ore 23 e fino alle ore 6 del mattino. Provvedimento revocato nel fine settimana dal momento che la situazione è sotto controllo. Altri Comuni come Vische, Montalenghe, Barone, Banchette, Caselle e Mappano hanno diffuso avvisi alla popolazione chiedendo un uso intelligente della risorsa ma, al momento, senza ordinanza.

I provvedimenti nel Biellese

Prime ordinanze per razionalizzare l'acqua anche nel Biellese. "Occorre osservare le regole in materia di razionalizzazione dell'acqua potabile - sottolinea il sindaco di Zubiena Davide Basso, che ha firmato un'ordinanza già nei giorni scorsi. -. In molte parti del nostro territorio, a breve vi saranno seri problemi nella rete di distribuzione. Raccomandazioni arrivano anche da Pettinengo: "In considerazione della persistente assenza di precipitazioni e della conseguente riduzione della disponibilità di riserva idrica, - sottolinea il sindaco il sindaco Gianfranco Bosso - si raccomanda a tutti un utilizzo razionale dell'acqua, ricordando che le attuali condizioni meteorologiche richiedono consumi ridotti dell'acqua potabile, esclusivamente ai fini domestici, per scopi igienico personali, alimentari ed, eccezionalmente, per gli orti, evitando al massimo sprechi non indispensabili".

Coldiretti: "Po peggio che a Ferragosto con meno 3,3 metri" 

leggi anche

Allarme siccità, i consigli per non sprecare acqua e risparmiare

Emergenza anche per quanto riguarda il livello del Po che è a calato di 3,3 metri rispetto allo zero idrometrico più basso rispetto al Ferragosto di un anno fa. Emerge dall'ultimo monitoraggio della Coldiretti sulla preoccupante situazione del fiume al Ponte della Becca (Pavia). Il più grande fiume italiano è praticamente irriconoscibile, con una grande distesa di sabbia che occupa la gran parte del letto, fondamentale per l'ecosistema della Pianura Padana, dove la mancanza di acqua minaccia oltre il 30% della produzione agricola nazionale. La situazione di carenza idrica riguarda anche i grandi laghi del Nord, tra cui il lago Maggiore che ha appena il 19,5% di riempimento dell'invaso. Al lago di Como va ancora peggio con il 17,6% mentre nelle zone a valle serve l'acqua per irrigare le coltivazioni. Un'emergenza che, sottolinea la Coldiretti, riguarda coltivazioni e allevamenti perché a soffrire il caldo sono anche gli animali nelle fattorie, dove le mucche stanno producendo per lo stress fino al 10% di latte in meno.

Torino: I più letti