Vercelli, vittima estorsione per foto osé in rete: due arresti

Piemonte
©Ansa

Una donna, esasperata per le sue immagini finite sul web a causa del suo ex, ha chiesto aiuto a un 35enne, il quale ha richiesto 1.500 euro per minacciare il molestatore e farlo desistere. La vittima si è poi pentita e ha voluto indietro i soldi, ma l’uomo, insieme alla fidanzata 48enne, ha rivendicato il pagamento e chiesto altri 1.700 euro

Una donna vercellese ha tentato di liberarsi di un molestatore che da un anno pubblicava in rete alcune sue fotografie intime, ma anziché risolvere la questione, è finita nelle mani di un criminale che ha cercato di estorcerle ingenti somme di denaro. Un 35enne di origine slava e la sua fidanzata, una 48enne italiana, entrambi pregiudicati, sono stati arrestati dalla polizia per estorsione in concorso.

La vicenda

La donna, esasperata per le sue immagini osé finite in rete a causa del suo ex e oppressa dalla situazione, ha cerca aiuto nello slavo, il quale le ha chiesto 1.500 euro per minacciare il molestatore e farlo desistere nel pubblicare le immagini hot. La donna, su consiglio del suo attuale fidanzato, si è pentita e ha chiesto indietro i soldi; a quel punto il malvivente non solo ha rivendicato ugualmente il pagamento, ma ha chiesto altri 1.700 euro.

L’arresto

La coppia, a quel punto, ha chiesto aiuto alla polizia, che attraverso un'indagine lampo, ha arrestato il 35enne e la sua compagna, complice del ricatto. I poliziotti, travestiti da medici, hanno arrestato l'estorsore davanti all'ospedale Sant’Andrea, luogo scelto per la consegna dei soldi.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24