Vercelli, non accettava la relazione della figlia: arrestato padre violento

Piemonte
©Ansa

L’uomo, con precedenti penali, ha prima cercato di investire il ragazzo in via Viotti, poi ha caricato la giovane in macchina, l’ha picchiata e l’ha rinchiusa in casa

Non voleva che la figlia frequentasse un connazionale di origine marocchina e, dopo aver tentato in pieno centro a Vercelli di investire il ragazzo, ha caricato la giovane sull'auto ed è fuggito verso casa. Un padre violento è stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti. A lanciare l'allarme è stato il compagno della vittima, che dopo essere stato quasi investito in via Viotti, ha chiamato immediatamente le forze dell'ordine. Nel frattempo l'uomo ha caricato la figlia in auto afferrandola per i capelli e portandola a casa, dove l’ha rinchiusa.

L’intervento dei poliziotti

I poliziotti, raggiunta l'abitazione, hanno sentito urla provenire dall'interno; una volta entrati nell'appartamento hanno trovato la ragazza con il viso insanguinato e con evidenti segni di percosse sulle braccia. Presenti in casa anche i fratelli e la madre della giovane, la quale ha confermato l'aggressione e i motivi della lite, la frequentazione della figlia, non condivisa dalla famiglia, con un ragazzo di origini marocchine. Il padre, con precedenti penali, è stato condotto prima in questura e poi in carcere su disposizione del pm. La giovane è stata curata dai medici del 118.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24